Installazione antenne 5G a Palermo, Gelarda (Lega): "Orlando riferisca in consiglio comunale" :ilSicilia.it
Palermo

LE PAROLE DEL CAPOGRUPPO

Installazione antenne 5G a Palermo, Gelarda (Lega): “Orlando riferisca in consiglio comunale”

di
13 Maggio 2020

Il capogruppo della Lega al consiglio comunale di Palermo Igor Gelarda, ha presentato un’interrogazione relativa all’installazione delle antenne 5G in città.

Sulle antenne 5 g l’attenzione della Lega è massima. Vogliamo capire per quale ragione su questa vicenda il Sindaco Orlando non si sia ancora espresso in maniera netta sull’argomento. Non basta dire che la competenza è dell’Arpa, basti pensare che questa vicenda non è ancora approdata in consiglio comunale“.

LE PAROLE DI IGOR GELARDA

Igor Gelarda

Chiediamo che Orlando venga in consiglio a riferire in merito. Riteniamo che fino a quando non ci saranno evidenze scientifiche chiare, che escludano completamente la pericolosità per la salute dei cittadini, bisogna procedere con prudenza sull’installazione di questi impianti“.

Non siamo contrari al progresso, ma sicuramente attenti alla salute dei palermitani. Come gruppo consiliare della Lega abbiamo presentato una interrogazione consiliare, complessa e documentata, in cui abbiamo chiesto al sindaco se ha già chiesto pareri tecnici e verifiche scientifiche sanitarie in merito, ma anche se è in possesso della mappatura completa delle antenne 5g che dovrebbero essere impiantate in città, e se sono state rilasciate le necessarie concessioni, e se è vero che ne siano state già impiantate alcune, come affermano alcuni cittadini“.

Contemporaneamente sottoporremo ai consiglieri comunali un ordine del giorno, perché al momento l’installazione di antenne 5 g venga, nelle more delle verifiche, bloccate. Infine, insieme al collega Alessandro Anello, abbiamo richiesto l’audizione in commissione consiliare, che si occupa di programmazione, dell’assessore Prestigiacomo. In modo tele che l’assessore ci riferisca sullo stato dell’arte in maniera rapida. Tra l’altro proprio in questi giorni un gruppo di cittadini, con in testa l’avvocato Cannizzo, ha presentato una richiesta, ben documentata, di accesso agli atti in merito, con contestuale richiesta di blocco dei lavori- continua Igor Gelarda”.

Credo, che la strada giusta da seguire sia quella già percorsa dal sindaco Leghista di Palazzolo Acreide, Salvatore Gallo. Con una delibera ha vietato l’installazione di antenne 5 g nel territorio del suo comune, fino a quando non ci saranno evidenze scientifiche rassicuranti. Tra l’altro ordinanze simili sono state firmate anche per Messina, Siracusa, Cefalù e molte altre città siciliane”, conclude Gelarda.

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

VaffanCovid

A te che vuoi toglierci tutte le speranze ed i progetti sul futuro, a te che pretendi di non darci nessuna tregua, un sincero ed accorato... VaffanCovid!

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin