Insulta i vigili urbani su Facebook, dovrà risarcirli con mille euro :ilSicilia.it
Palermo

querelato da un gruppo di agenti

Insulta i vigili urbani su Facebook, dovrà risarcirli con mille euro

di
17 Ottobre 2018

Ha risarcito mille euro e pagato le spese processuali Francesco Lo Magro, 40 anni, querelato da un gruppo di vigili urbani per diffamazione. Su Facebook Lo Magro con diversi post e commenti aveva insultato il corpo della polizia municipale di Palermo.

Così gli agenti di polizia municipale Gianfranco Farina, Fabio Tagliavia, Massimo Spataro, Pasquale D’Amico, Patrizia Porretto, Massimo Conti e Mariadina Macucci, difesi dall’avvocato Michele De Stefani hanno presentato querela.

Gli agenti della polizia postale hanno acquisto tutti i post ritenuti offensivi. I vigili urbani si sono costituiti parte civile nel processo. Lo Magro ha risarcito con mille euro i vigili urbani che si sono costituiti in giudizio e gli agenti hanno ritirato la querela.

Il giudice Giuseppe Marrone ha dichiarato di non doversi procedere per remissione della querela e lo ha condannato a pagare le spese processuali. “Non abbiamo alcuna intenzione di accettare gli insulti aggressivi e insolenti sui social”, dice Nicola Scaglione del sindacato Csa.

Quereleremo chiunque offenda in modo gratuito il nostro lavoro continua –  perché prima la delegittimazione del nostro lavoro inizia sui social anche in modo violento, poi prosegue in strada con le aggressioni”.

“Adesso diciamo basta e la vicenda di Francesco Lo Magro sarà la prima di una lunga serie. Non abbiamo più nessuna intenzione di tollerare le offese“. I mille euro saranno dati in beneficenza ad un’associazione che si occupa di minori.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.