Internazionali femminili di Tennis: via al "30° Palermo Ladies Open" :ilSicilia.it
Palermo

dal 20 al 28 luglio

Internazionali femminili di Tennis: via al “30° Palermo Ladies Open”

16 Luglio 2019

Tutto pronto al Country Time Club per il via ai “30° Palermo Ladies Open”, torneo del circuito Wta in programma dal 20 al 28 luglio.

Dopo la Wild Card a Sara Errani, saranno le migliori tenniste azzurre a ricevere le altre Wild Card del tabellone principale e del torneo di qualificazione (al quale parteciperà anche la licatese, Dalila Spiteri, che si era guadagnata la chance vincendo il torneo ad inviti organizzato dalla Fit Sicilia).

“La classifica mondiale penalizza attualmente le nostre tenniste – ha spiegato nella conferenza stampa di questa mattina tenuta nei locali della Rinascente di Palermo, il direttore del Torneo, Oliviero Palma in pieno accordo con la Fit si è deciso di offrire l’opportunità alle nostre azzurre di partecipare al Wta del Country. Da tempo, invece, avevamo deciso di assegnare una Wild Card alla Errani alla quale siamo particolarmente legati”.

Il tabellone principale è guidato dalla numero 5 al mondo, Kiki Bertens, e chiuso dall’ex numero 4, Samantha Stosur (vincitrice nel 2011 degli US Open). Tra le pretendenti per la vittoria finale, oltre alla tedesca Julia Goerges (n. 25 della classifica mondiale), la ventiduenne ceca, Karolina Muchova che, dopo l’exploit a Wimbledon (ha raggiunto i quarti dopo avere battuto negli ottavi la numero 3 al mondo, la connazionale Karolina Pliskova), ha scalato ben 25 posizioni nel ranking passando dalla 68^ alla 43^ posizione.

Il torneo di qualificazione prenderà il via sabato 20 luglio, mentre lunedì 22 avranno inizio i match del tabellone principale. Gli incontri si giocheranno dalle ore 16 alle 24 su tre campi all’aperto. Sono 1.300 gli abbonamenti già venduti, ma per i ritardatari c’è ancora tempo per acquistare sia abbonamenti che biglietti per le singole giornate del torneo collegandosi alla piattaforma web Vivaticket.

Nella conferenza stampa di questa mattina, cui era presente anche il sindaco Leoluca Orlando, è stato anche ufficializzato l’intero cartellone di eventi in programma durante il torneo. Il grande tennis è il filo conduttore di un evento che spazia dall’arte alla cultura, dal giornalismo sportivo alla gastronomia di qualità.

CENE SOTTO LE STELLE. Dopo il prologo di lunedì 22 luglio con il cuoco ed oste palermitano Filippo La Mantia, che cura a Milano un prestigioso ristorante in Piazza Risorgimento, da martedì 23 tre chef stellate monopolizzeranno le cucine. Nei tavoli piazzati a bordo piscina, ci sarà spazio per i piatti creati da Patrizia Di Benedetto del Bye Bye Blues di Palermo, Martina Caruso del Signum di Salina e Caterina Ceraudo del Dattilo di Strongoli, in Calabria. Tutte hanno in comune l’amore per la cucina e una prestigiosa stella nella Guida Michelin. Il 23 luglio sarà la volta di Martina Caruso, quindi il 24 toccherà a Caterina Ceraudo e giovedì 25 luglio a Patrizia Di Benedetto. Per prenotare basta inviare una mail all’indirizzo di posta elettronica countrytime@tin.it, scrivendo il proprio nome, cognome e numero di telefono.

POMERIGGI LETTERARI. Se la Bertens sarà la star assoluta sui campi in terra rossa, i “fuoriclasse” della scrittura sul palco (montato all’interno del village con ingresso gratuito in viale dell’Olimpo) in cui alle 18,30 saliranno autori di successo. La libreria indipendente Modusvivendi ha allestito un programma che, in otto giorni a partire da sabato 20 luglio, vedrà alternarsi alcune tra le migliori penne italiane. Questo il programma dettagliato: sabato 20 luglio Gaetano Savatteri e la Sicilia a partire da Non c’è più la Sicilia di una volta (Laterza) e Il delitto di Kolymbetra (Sellerio); domenica 21 Filippo La Mantia e Chiara Maci presentano Ma tu come la fai la caponata? (Harper Collins); lunedì 22 Stefania Auci presenta I leoni di Sicilia (Nord); martedì 23 Agata Bazzi presenta La luce è là (Mondadori); mercoledì 24 Il sapore della rinascita, di Oliviero Palma e Pucci Scafidi (ed. Pucci Scafidi); giovedì 25 Simonetta Agnello Hornby parla della sua Sicilia a partire dalla nuova edizione de La Mennulara (Feltrinelli); venerdì 26 Francesca Maccani presenta Fiori senza destino (Sem); sabato 27 Alberto Milazzo presenta La morale del centrino (Sem).

AREA CULTURA. In un’altra ala del village, la Soprintendenza del Mare svolgerà attività di promozione e valorizzazione del patrimonio culturale del Mare Nostrum. Sarà possibile consultare le pubblicazioni, la documentazione fotografica e video della Soprintendenza del Mare. Uno degli spazi sarà gestito in collaborazione con l’Associazione Amici della Soprintendenza del Mare (che racconterà il grande “viaggio”, dalla subacquea alla archeologia subacquea) ed un altro sarà dedicato ai bambini, con la creazione di laboratori rivolti alla Sirena “Accoglienza” di Tommaso Domina.

Il Museo Riso, invece, attraverso l’Archivio Sacs, lo Sportello per l’Arte Contemporanea della Sicilia volto alla promozione e diffusione della creatività siciliana in Italia e all’estero, realizzerà la residenza dell’artista Nicola Console che lavorerà a “cantiere aperto” dando la possibilità al pubblico partecipante di potere assistere in diretta alla creazione artistica ispirata ad un progetto che si caratterizza per una marcata relazione con la realtà contemporanea e con le sue immagini sociali. In un altro gazebo saranno distribuite le riproduzioni fotografiche di alcune opere trafugate nell’ambito dell’iniziativa “Wanted Caravaggio”.

PREMIO USSI ESTATE. Sabato 27 luglio spazio, infine, ai giornalisti sportivi ed ai Premi Ussi Estate. Valerio Tripi e Marzia Cannata presenteranno la cerimonia di consegna dei riconoscimenti ad atleti, allenatori, dirigenti e società che hanno portato in alto i valori dello sport siciliano. Tra i premiati anche Italo Cucci, firma storica del giornalismo sportivo.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Lettera di un’adolescente dalla sua quarantena

Oggi la mia rubrica ospita una lettera molto intensa scritta da un’adolescente che ci narra i suoi giorni di quarantena. Osservare la vita attraverso i social e distanti dagli affetti più importanti per i giovanissimi è stato molto faticoso. Possono i libri aiutare a lenire la solitudine?
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.