Internazionalizzazione: in Sicilia la visita ufficiale di imprenditori e politici rumeni :ilSicilia.it

Dall’11 al 13 dicembre

Internazionalizzazione: in Sicilia la visita ufficiale di imprenditori e politici rumeni

di
5 Dicembre 2019

Dall’11 al 13 dicembre in Sicilia verrà in visita ufficiale una delegazione di 23 personalità provenienti dalla ricca regione rumena di Prahova. Politici e imprenditori provenienti, dalla Romania, uno degli Stati europei più in crescita in questo momento, saranno i protagonisti di due importanti meeting sull’internalizzazione che si svolgeranno il 12 a Priolo Gargallo (Sr) e il 13 a Taormina (Me). L’iniziativa è del nuovo Presidente Regionale di Confeuropa, Giuseppe Giorgianni, nominato il 16 novembre scorso.

Il neopresidente ha subito inserito in agenda vari eventi internazionali, tra cui questo.

Relazioni, interscambi e cooperazione economica tra la Regione Siciliana (IT) e la Regione di Prahova (RO) gli argomenti dei due meeting finalizzati ad arricchire le proposte tra imprese e istituzioni interessate all’internalizzazione.

“Sarà un confronto significativo, capace di mettere in campo azioni bilaterali di sviluppo per gli imprenditori interessati appunto a confrontarsi con nuovi mercati – il presidente Giorgianni –  La natura dell’incontro nasce dalla necessità di un impegno coordinato e comune, solidale e cooperativo, tra le istituzioni e la società, stabilendo alleanze che gettano le basi per occasioni di investimento che possano far crescere e sviluppare i territori e le imprese”.

Il 12 a Priolo Gargallo saranno presentate ai partner rumeni le eccellenze siciliane nei settori Energia, medicale, meccanico ed agricolo.

Il 13 a Taormina, capitale del turismo siciliano, sarà presentata la Sicilia nella sua integrità di luogo turistico tra arte, cultura e specialità culinarie, mettendo in evidenza l’importanza per il futuro del comparto turistico gli scambi culturali tra Paesi, la qualità dell’accoglienza ed il turismo esperienziale.

Confeuropa è una Confederazione internazionale di piccole e medie aziende che opera a livello mondiale con lo scopo di creare un modello di network finalizzato all’internazionalizzazione, promuovendo costantemente azioni di assistenza e supporto alle imprese che svolgono o intendono svolgere attività di internazionalizzazione, creando le basi per una costante azione di Business Development ad indirizzo strategico.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

“La casa di carta”, da flop a fenomeno planetario

Nel maggio del 2017 in Spagna viene messa in onda per la prima volta la serie tv "La casa de papel" che, dopo un lusinghiero iniziale consenso di pubblico, vede diminuire rapidamente gli ascolti - tanto che al termine della seconda stagione i produttori e di conseguenza il cast ritengono concluso il progetto

La GiombOpinione

di Il Giomba

L’epoca dell’ansia

Accusano i giovani di non buttarsi e di aver sempre più paura: siamo sicuri che sia soltanto colpa loro? Non sempre, infatti, le cose sono come sembrano...

Blog

di Renzo Botindari

Sei sempre tu “uomo del mio tempo”

E si, ci sono periodi e questi sono quelli delle mutazioni genetiche, i più fortunati stanno afferrando le scialuppe di salvataggio e qualcuno ha pure fatto fuoco su gli altri fuggitivi pur di avere un posto, gli altri provano a rifarsi una verginità
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin