Internet Haters e Trolls: ecco come difendersi dai loro attacchi :ilSicilia.it

Regola numero uno: mai replicare

Internet Haters e Trolls: ecco come difendersi dai loro attacchi

di
8 Novembre 2017

Oggi tutte le imprese, tutte le aziende, tutti i liberi professionisti, gli artisti, le star dello spettacolo e dello sport, hanno parte o buona parte della loro attività online. Insieme a tutte le cose positive nel promuovere o gestire la propria attività imprenditoriale, commerciale o artistica online, ci sono alcuni risvolti negativi. Alcuni di questi sono proprio le azioni messe in atto dagli Internet Haters e dai Trolls dei quali, nel precedente articolo “Internet Haters: chi sono e perché odiano online senza apparente motivo?”, abbiamo cercato di delinearne il profilo e le motivazioni che li portano ad odiare in rete.

Quello che cercheremo di fare con questo scritto, in continuità con il precedente, è quello di dare dei suggerimenti su come contrastare le azioni di odio, di disturbo, di interferenza, di delegittimazione, di danneggiamento virtuale, messi in atto, con prepotenza e insistenza maniacale ed ossessiva, dagli Internet Haters e dai Trolls.

Negli Stati Uniti d’America il problema è sentito da diverso tempo oramai, tanto che molti esperti di comunicazione e di gestione di piattaforme informatiche online hanno avviato degli studi e hanno messo a punto delle strategie per suggerire come difendersi dagli Internet Haters e dai Troll. A seguire analizzeremo quello che fanno nei paesi anglosassoni per difendersi e per limitare i danni.

La piattaforma di comunicazione “CarolRoth.com”, nell’agosto 2017, ha chiesto ad esperti, consulenti ed imprenditori che collaborano con la loro azienda e che lavorano prevalentemente su siti web, su social online, che gestiscono i loro affari su siti commerciali e/o di comunicazione online, di dare dei suggerimenti e delle strategie su come difendersi da questi attacchi. Sono strategie ed azioni frutto della loro esperienza online e del buon senso, che hanno dato risultati confortanti e tangibili, e per questo degni di essere conosciuti.

Il must di tutti gli operatori intervistati è lo stesso: “Never feed the Trolls” (“Mai dare da mangiare ai Trolls”).

Questo significa che secondo questi operatori non bisogna mai replicare con lo stesso linguaggio utilizzato dagli Internet Haters e/o dai Troll, né con il loro stesso livore e tenore di odio, né scendere mai al loro livello sub-culturale, né alimentare la loro aggressività con risposte scomposte, violente, di offesa, di odio, di delegittimazione. Alcuni di questi operatori sostengono che alla loro aggressività e al loro odio bisogna replicare con gentilezza. Altri sostengono che bisogna riconoscerli come utenti, ringraziarli per il loro commento e replicare in modo persuasivo e argomentato. Altri ancora che bisogna semplicemente ignorarli, lasciarli postare i loro commenti, e se è il caso bloccarli e segnalarli al gestore del portale nel quale si ha il proprio profilo social o la propria pagina web.

Questi approcci, queste modalità, inevitabilmente disorientano l’Internet Haters e il Troll proprio perché questi soggetti si aspettano una reazione altrettanto aggressiva, di odio e di violenza virtuale.

Solo attraverso queste semplici strategie, sostengono gli utenti intervistati da questo portale, dopo un po’ di tempo che gli Haters e i Trolls vi avranno attaccato e cercato di delegittimare voi, il vostro Blog, il vostro sito web, la vostra pagina social, non ritrovando alcuna reazione e replica scomposta alla loro aggressività che “li legittima” virtualmente, vi abbandoneranno per cercare un altro “utente-bersaglio” da odiare, da attaccare e cercare di distruggere online.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Il senso del rossetto

Mi ostino a truccare le mie labbra con il rossetto, anche se in pochi lo vedranno. Si tratta di un atto di ribellione al clima che viviamo e a quella me stessa che, durante il lockdown, indossava sempre gli stessi vestiti ed era arrivata al fondo della sua sciatteria? Ebbene, eravamo solo agli inizi
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

Empatia e dieta

L’importanza della relazione con il professionista della salute, in una dieta per raggiungere il peso desiderabile e la cura delle emozioni. Cos'è l'empatia?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.