Interramento rete ferroviaria a Messina: intesa tra Comune e Rfi :ilSicilia.it
Messina

via libera alla riqualificazione del waterfront

Interramento rete ferroviaria a Messina: intesa tra Comune e Rfi

di
11 Dicembre 2019

Si è tenuto a Messina, un summit sull’interramento della rete ferroviaria e la riqualificazione del waterfront.

Il vertice, alla presenza del sindaco Cateno De Luca, del vicesindaco Salvatore Mondello e dell’assessore Vincenzo Trimarchi e dell’esperto ing. Vincenzo Garofalo, ha visto al tavolo diversi rappresentanti del Gruppo FS (Sistemi urbani ed RFI), Francesca Bordoni Francesca (Rfi direzione stazioni), Michele Bondi (Fs Sistemi Urbani – dirigente area Sud) e Alessia Ingenito (Fs Sistemi Urbani area sud, Maria Sangiovanni Rfi direzione stazioni).

L’incontro, voluto dall’Amministrazione, accompagna il riavvio del percorso di approvazione del Piano Particolareggiato di riqualificazione dell’area Stazione Marittima – Gazzi e pertanto di condivisione delle strategie di ricucitura tra la città ed il waterfront attraverso la riqualificazione di aree ferroviarie dismesse o sottoutilizzate.

i lavori previsti a Messina

L’incontro è stato anche occasione di ampliare la portata della discussione inserendo le strategie dell’Amministrazione in tema di valorizzazione mobilità sostenibile ed interazione tra la città e le diverse modalità di spostamento (ferro-mare-gomma).

Nell’occasione si è concordato di stilare un cronoprogramma per individuare l’articolazione dei vari interventi che entro cinque anni devono portare al totale o parziale interramento della rete ferroviere per circa 6 km dal cavalcavia fino alla galleria di Gazzi.

E’ stato concordato di istituire un canale di comunicazione privilegiato tra i tecnici di Ferrovie dello Stato e le strutture comunali fissando sin da ora il prossimo incontro operativo che si terrà il prossimo 11 febbraio.

© Riproduzione Riservata
Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

La rabbia e il giro del corridoio magico

Benvenuti nel mio “corridoio magico” dal quale mi auguro uscirete cambiati grazie all’induzione e all’attivazione dell’energia inconscia che rivoluziona e riassetta i processi spontanei di autoguarigione ed evoluzione
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.