Intitolato a Giuni Russo Palchetto della musica a Palermo. Samonà: "Giusta decisione" :ilSicilia.it
Palermo

quello di piazza Castelnuovo

Intitolato a Giuni Russo Palchetto della musica a Palermo. Samonà: “Giusta decisione”

di
21 Luglio 2021

“La Commissione toponomastica del Comune di Palermo ha disposto che venga apposta una targa in marmo in memoria di Giuni Russo nelle immediate vicinanze del Palchetto della Musica di Piazza Castelnuovo a Palermo, il luogo dove la cantante si esibì giovanissima agli esordi della carriera. Una giusta decisione, questa del Comune, che accoglie la richiesta che avevo formulato quasi un mese fa in una lettera inviata all’assessore comunale alle culture e che finalmente rende giustizia a questa grande artista palermitana, a cui per troppo tempo Palermo ha voltato le spalle“.

Lo scrive l’assessore regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, Alberto Samonà, nei suoi profili social.

 “La richiesta di intitolare il Palchetto della Musica a Giuni Russo – aggiunge Samonà –  peraltro, era stata avanzata già molti anni fa da Maria Antonietta Sisini, Presidente dell’Associazione GiuniRussoArte e sua compagna artistica e di vita. Richiesta, supportata recentemente anche da una petizione promossa da alcune testate giornalistiche, con in testa palermotoday”.

 “Finalmente, adesso – conclude l’assessore Samonà – il Palchetto della Musica sarà legato indissolubilmente al nome di questa nostra straordinaria cantautrice che, con la sua arte, ha fatto vibrare le corde dell’anima di tantissime persone”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Come andato questo giro?

Lo sanno tutti che qui tutto cambia affinché tutto rimanga come prima e per questo per avere una chance dopo aver perso, meglio non farsi nemico l’avversario
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin