Intitolato al compositore Alessandro Scarlatti il Conservatorio di Palermo :ilSicilia.it
Palermo

Il Miur ha approvato il nuovo Statuto

Intitolato al compositore Alessandro Scarlatti il Conservatorio di Palermo

di
17 Settembre 2018

Con la recentissima approvazione da parte del Miur del nuovo Statuto, il Conservatorio di Palermo cambia la sua intitolazione.

Da oggi si chiama, infatti, Conservatorio di musica “Alessandro Scarlatti” in omaggio al grande compositore nato a Palermo, che è considerato uno dei massimi rappresentanti della storia del melodramma e in generale della musica vocale, iniziatore della cosiddetta Scuola napoletana e delle idee compositive dell’opera moderna.

Con il nuovo Statuto – dice il direttore Gregorio Bertolino il Conservatorio Scarlatti è una realtà pronta a recepire le più importanti sollecitazioni derivanti dalle novità artistiche e didattiche degli ultimi anni, sempre più attenta alle esigenze di allievi e docenti”.

“L’iter di approvazione è iniziato nel 2017, anno del 400° anniversario, sotto la direzione di Daniele Ficola. A inizio dell’anno accademico il prossimo novembre sono previste delle attività che sottolineeranno ufficialmente alla città e al pubblico l’importante significato di questa nuova intitolazione”. 

A fargli da eco, il presidente Gandolfo Librizzi tiene ad evidenziare che “Il cambio di nome segna la data di un nuovo inizio per il Conservatorio a un anno dal quattrocentesimo anniversario dalla sua fondazione”.

“La fama di Alessandro Scarlatti è riconosciuta da tempo a livello internazionale tanto che a lui e al figlio Domenico è stato dedicato un cratere di Mercurio e un asteroide del sistema solare si chiama Scarlatti”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

La parola ‘dieta’

Dieta è un termine di origine greca che vuol dire appunto “stile di vita” intesa come abitudini alimentari corrette supportate da un’adeguata attività fisica
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.