Invitano ragazzo a indossare la mascherina: il branco li pesta :ilSicilia.it

I fatto

Invitano ragazzo a indossare la mascherina: il branco li pesta

di
24 Ottobre 2020

Pestati per aver invitato un ventenne a indossare la mascherina. Il fatto e’ avvenuto a Sant’Agata di Militello, nel messinese, dopo il 7 ottobre scorso un giovane aveva avuto un diverbio con lo staff di un locale della movida della citta’, dopo che gi era stato chiesto di indossare la mascherina e lui aveva rifiutato.

Qualche giorno dopo, Antonio Tripodo, 20 anni, e’ tornato sul posto, spalleggiato da un gruppo di giovani, diversi tra i quali minorenni, capeggiati tutti dal 27enne Carmelo Presti, gia’ noto alle forze dell’ordine. Dopo aver atteso l’orario di chiusura del locale, ormai deserto, il gruppo, secondo l’accusa, ha aggredito i gestori del locale, che hanno dovuto barricarsi all’interno per sfuggire alla violenza del branco. Da li’ hanno chiamato i carabinieri, il cui arrivo sul posto ha messo in fuga i giovani. Tripodo e’ stati colpito, adesso, dal divieto di dimora nel comune di sant’Agata di Militello.; Presti e’ agli arresti domiciliari. Entrambe le misure cautelari, emesse dal GIP del Tribunale di Patti, Andrea La Spada, sono state richieste dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Patti Andrea Apollonio, che ha diretto le indagini con il coordinamento del Procuratore della Repubblica Angelo Cavallo. L’ordinanza di misura cautelare insite sulla “pianificazione dell’azione da parte degli indagati (l’uno quale ‘padrino’, l’altro quale ‘figlioccio’ che al primo si rivolge per chiedere – e ottenere – ‘soddisfazione dell’affronto subi’to’), capaci anche di coagulare attorno a se’ altri giovani (anche minorenni) che vedono nel Presti un leader cui prestare cieca fedelta’, anche nella perpetrazione di azioni cosi’ meschine, come quella di aggredire in cinque due ragazzi peraltro intenti, a differenza degli aggressori, a svolgere un’attivita’ lavorativa”. Secondo il giudice, le misure cautelari sono giustificate anche dal rischio che il branco capeggiato dal Presti potesse lasciarsi andare a nuove violenze, volte ad affermare una sorta di predominio fatto di angherie e prepotenze sulla movida santagatese.

© Riproduzione Riservata
Tag:

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Giotto e i Messicani

Non chiedetevi “cosa potete fare per il vostro paese” ma solamente “A cu appartieni?”. Lo scoglio insulare dove si infrange quello che potrebbe essere il nostro "sogno americano".
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin