18 gennaio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.30
caronte manchette
caronte manchette
Palermo

la partecipazione è gratuita

“Io leggo con i miei figli”: a Palermo il ciclo di letture che coinvolge le famiglie

8 gennaio 2019

Sono ancora aperte le iscrizioni a “Io leggo con i miei figli”, il primo ciclo d’invito alla lettura della #bni, la biblioteca sociale dedicata a Antonino Agostino e Ida Castelluccio di via Sgarlata, 22 a Palermo. Attraverso otto incontri, e tramite il supporto e la guida di un lettore, saranno proposti classici della letteratura.

io leggo con i miei figliSarà lo spunto per continuare, a casa, la lettura del volume proposto ma, soprattutto favorire l’empatia che entrambi, genitore e figli, possono sviluppare nei confronti di una storia. “Io leggo con i miei figli” prende il via dal 14 gennaio fino al 4 marzo tutti i lunedì dalle ore 17 alle 18.  Per iscriversi si può inviare una mail all’indirizzo [email protected] indicando: nome e cognome del genitore e del minore che partecipa, numero telefonico e indirizzo mail.

Sono previsti, al massimo, dieci coppie genitori/figli. La partecipazione è gratuita. Ad ogni coppia partecipante verrà fornita, grazie alla collaborazione con la Libreria Zacco di Palermo, una copia del libro che rimarrà loro alla fine del ciclo di lettura.La prima serie di “Io leggo con” propone la lettura de “I Beati Paoli” di Luigi Natoli, un classico della letteratura nazionale e dell’Isola, che utilizza un linguaggio, seppur a volte desueto, in grado di suscitare forte interesse nel lettore.

“Io leggo con i miei figli” sarà un momento d’incontro ma anche di scambio di ruoli. Nel corso dell’incontro, il lettore passerà la parola, di volta in volta, ai partecipanti, per costruire una lettura collettiva.

Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

Mafia, ladruncoli, o collezionisti seriali?

Quando si sente parlare di opere trafugate, molto spesso si pensa ad un gesto occasionale, magari a cura di balordi o inconsapevoli ladruncoli, che con poca esperienza arraffano alla meglio quello che capita sotto mano.
Andiamo a quel Paese
di Valerio Bordonaro Marco Scaglione

Diario di Singapore – Seconda Parte

Opportunità di business per le aziende siciliane, sia nella grande distribuzione, sia in hotel, ristoranti e catering. A Singapore i prodotti che potrebbero avere mercato sono: i preparati per gelato, i dolci da forno, i formaggi, le birre semi-artigianali, le conserve di verdura e le conserve ittiche.