IRCSS Oasi di Troina, Claudio Volante nominato Direttore generale :ilSicilia.it

l'insediamento

IRCSS Oasi di Troina, Claudio Volante nominato Direttore generale

di
12 Giugno 2021

All’IRCCS Oasi di Troina si è insediato in questi giorni il nuovo direttore Generale, l’avvocato Claudio Volante, nominato a seguito dell’intesa raggiunta tra l’Assessorato Regionale della Salute e il presidente dell’Istituto Oasi, nell’ambito del rinnovato e decennale accordo convenzionale (2020/2029).

La nomina è stata ratificata martedì scorso dal presidente dell’Oasi Don Silvio Rotondo. Il nuovo direttore Generale ha già incontrato il Consiglio di Amministrazione dell’Istituto, le volontarie consacrate che operano nella struttura, i vari responsabili della direzione amministrativa, sanitaria e scientifica.

Il nuovo Direttore Generale dell’Oasi, l’avv. Claudio Volante, 55 anni, di Palermo, ha ricoperto diversi incarichi amministrativi per conto di vari Enti pubblici e privati.

Don Silvio Rotondo ha espresso “i migliori auguri e le più sincere congratulazioni al nuovo Direttore Generale per l’importante e prezioso lavoro che lo attende. Si è detto fiducioso che il nuovo DG affronterà l’incarico con impegno, determinazione, serietà e professionalità e con la convinzione che svolgerà la propria attività nell’interesse dell’Istituto e nell’ambito di una proficua collaborazione con il Cda e le direzioni, per raggiungere insieme importanti e ambizioni traguardi.”

L’avv. Claudio Volante ha ringraziato il presidente Don Silvio Rotondo e il Cda dell’Istituto per la fiducia che gli è stata accordata. “Sono contento per questo incarico e nello stesso tempo sento il peso di questa nuova sfida professionale. Voglio anche ringraziare l’assessore regionale Ruggero Razza e il presidente Musumeci, per aver individuato in me, tra la rosa dei nomi che era stata proposta dall’Istituto, la persona giusta per poter gestire un’eccellenza sanitaria della nostra Regione. Questo Istituto grazie alle varie professionalità interne, unitamente al management aziendale, ha saputo raggiungere importanti traguardi. Mi dedicherò con impegno, senso di responsabilità e spirito di collaborazione perché si possa continuare sul solco dei valori e del percorso tracciato del fondatore di questa struttura, padre Luigi Ferlauto, e raggiungere, con la collaborazione e la valorizzazione delle riconosciute figure professionali dell’Oasi, altri ambiziosi obiettivi che mirano a rafforzare l’offerta sanitaria per il territorio e a favore dei disabili”.

Nella giornata di ieri si è svolta invece la visita dell’assessore regionale della Salute, Ruggero Razza. L’Assessore ha manifestato le sue congratulazione al nuovo Direttore Generale Claudio Volante, augurandogli buon lavoro e ha aggiunto “che l’Oasi è tra le strutture più umanizzate in Sicilia ed è importante lavorare sul futuro di questa bella esperienza”. Ha inoltre parlato di rilancio attraverso una nuova progettualità del sistema salute dell’entroterra siciliano, valorizzando le strutture sanitarie di riferimento e non solo.

“L’Oasi – ha detto l’assessore – rappresenta anche uno di quei centri dove arrivano pazienti da fuori Sicilia, perché trovano personale competente. Bisogna lavorare sempre più per estendere questa esperienza al territorio della Regione, mettendo assieme tutta l’attività di ricerca scientifica, senza la quale si fanno pochi passi in avanti. L’Istituto sotto il profilo aziendale – ha continuato l’assessore – viene da un periodo lungamente articolato e difficile e non a caso la Regione, tra i suoi primi atti, ha cercato di dargli sicurezza e soprattutto credibilità verso il mondo della finanza e del credito, attraverso una convenzione decennale. Questa struttura che ha una storia, una tradizione di rapporti e di gestione che va rispettata, rappresenta, nell’ambito complessivo della sanità della provincia di Enna, un punto di valore importante ed è certamente un fatto positivo la buona intesa tra l’Istituto e l’ASP di Enna”.

All’incontro con l’assessore erano anche presenti, il deputato all’ARS l’on. Elena Pagana, il direttore Generale dell’ASP di Enna, Francesco Iudica accompagnato dal direttore Sanitario e Amministrativo, rispettivamente Emanuele Cassarà e Sabrina Cillia, il presidente dell’Oasi, Don Silvio Rotondo, i membri del Consiglio di Amministrazione dell’Istituto (Gaetana Ruberto, Maria Schillaci, Rosa Cento e Mariangela Romano), e i responsabili della direzione sanitaria e scientifica dell’Oasi ( Michelangelo Condorelli e Raffaele Ferri).

 

 


Nella foto di gruppo: da sx Sabrina Cillia, Michelangelo Condorelli, Emanuele Cassarà, Elena Pagana, Claudio Volante, Ruggero Razza, Don Silvio Rotondo e Francesco Iudica. Nella seconda foto: la ratifica della nomina, a sx Don Silvio Rotondo e a dx l’ avv. Claudio Volante

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin