Isola Bella: il Parco di Naxos avvia i lavori per i percorsi di Villa Bosurgi :ilSicilia.it
Messina

iter per valorizzare l'area museale

Isola Bella: il Parco di Naxos avvia i lavori per i percorsi di Villa Bosurgi

di
13 Febbraio 2021

Aggiudicati dal Parco di Naxos-Taormina i lavori di manutenzione straordinaria e risanamento conservativo dei percorsi esterni e dei fabbricati di Isola Bella. Le opere, a conclusione di una procedura di gara alla quale hanno preso parte dieci imprese, sono state affidate in via definitiva ad una ditta di Favara (Agrigento) e riguardano un progetto dell’importo di 340 mila euro.

Il Parco si è impegnato per consentire l’esecuzione di una serie di interventi di risanamento, restauro e consolidamento che interesseranno alcuni padiglioni della storica Villa Bosurgi, simbolo di bellezza dell’isolotto: ambienti fortemente esposti, creati all’interno di ingrottamenti e quindi molto danneggiati dalla salsedine. “L’obiettivo – ha evidenziato il direttore del Parco, l’archeologa Gabriella Tigano – è di ampliare i percorsi di visita. Seguirà un progetto di musealizzazione con itinerari inediti e molto ambiti dai visitatori più curiosi di conoscere la storia segreta di questo sito che, dopo il Teatro, è tappa obbligata per chi viene a Taormina”.

Il progetto per il quale sono stati ora affidati i lavori consentirà il risanamento degli elementi in ferro, cancellate, porte di chiusura dei cunicoli, recinzioni. In agenda poi il risanamento degli archi, volte, piedritti, stipiti, pilastri e paramenti murari mediante l’asportazione della parte degradata del pietrame ed asportazione della ruggine dell’armatura e successivo trattamento della stessa.

Villa Bosurgi

Si effettuerà la riparazione ed integrazione di lacune nelle pavimentazioni esterne dei percorsi, ed anche il rifacimento della terrazza belvedere prospiciente la sala espositiva al fine di ripristinare le pendenze.

Nella stessa terrazza ci sarà anche l’inserimento di elementi dello stesso materiale, opportunamente saldati, negli spazi lasciati liberi e ciò per garantire gli standard di sicurezza della terrazza che è meta preferita dai visitatori durante il percorso di visita del bene. Sempre nell’isolotto, sarà eseguita anche la sigillatura di alcune lesioni presenti nelle panchine in cemento del terrazzo prospiciente il fabbricato superiore alla sala espositiva.

Ulteriori opere consentiranno il consolidamento del solaio a sbalzo del terrazzo del fabbricato superiore (sala convegni) fortemente degradato e attualmente interdetto alla pubblica fruizione, ed anche la manutenzione dell’impianto di illuminazione esterna. Si prevede, infine, nell’ambito di questo piano di interventi l’installazione di un parapetto in vetro antisfondamento, ancorato al pavimento, a protezione della piscina coperta. Il parapetto, completamente trasparente, consentirà la fruizione in sicurezza di questa suggestiva area.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Politica
di Elio Sanfilippo

Sindaci e Imprese insieme per rilanciare la Sicilia

A chi continua a lamentarsi che la Sicilia non ha più voce in capitolo nelle scelte del governo nazionale, come dimostra la vicenda della nomina dei ministri e dei sottosegretari, ribadiamo che non ha più voce perché non ha più una testa, una guida, una classe dirigente autorevole dotata di una visione e di un progetto politico.
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Vaccini, basta chiacchiere!

La consueta girandola dei colori delle regioni italiane colpisce ancora. Sembra di guardare dentro un caleidoscopio nel quale le forme ed i colori cambiano ad ogni movimento dell’oggetto

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin