Isole minori, Musumeci: "Su soggiorno-vaccino chiesto a Figliuolo. Dosi a 75% popolazione" :ilSicilia.it
Banner Bibo

l'annuncio

Isole minori, Musumeci: “Su soggiorno-vaccino chiesto a Figliuolo. Dosi a 75% popolazione”

di
18 Maggio 2021

“La Sicilia ha la grande fortuna di potere catalizzare l’attenzione di vari segmenti turistici, da quello balneare a quello gastronomico. Per questo abbiamo avviato dalle Isole minori la nostra campagna di vaccinazione e siamo oltre il 75%. Tanto gli operatori, quanto gli abitanti sono pronti in sicurezza a potere ospitare i turisti”.

Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, in collegamento con RaiNews24.

 

Alle Eolie un pacchetto soggiorno piu’ vaccino? “E‘ una proposta ambiziosa, ma siamo convinti di trovare la condivisione di Roma perche’ riteniamo che in una terra che per sei-sette-otto mesi sa di potere ospitare turisti, il turista che ha gia’ fatto la prima dose nella propria citta’, puo’ benissimo fare il richiamo in Sicilia”, ha aggiunto il Governatore.

“Stiamo andando anche oltre – ha concluso – chi non l’ha ancora fatto e viene qui in vacanza, puo’ farlo in Sicilia. E’ una proposta che abbiamo formalizzato al generale Figliuolo e crediamo di non essere la sola Regione ad avere avanzato questa proposta. Non e’ escluso che nelle prossime ore possa arrivare la conferma. Il nostro Servizio Sanitario regionale e’ pronto…”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin