20 febbraio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.47
caronte manchette sx e dx dal 28/08 a fine contratto 17/11
caronte manchette sx e dx dal 28/08 a fine contratto 17/11

il caso

Istituto Almanza di Pantelleria, Armao: “Nessun rischio di perdere le risorse”

7 dicembre 2018

«Non c’è il rischio di perdere il finanziamento del ministero dell’Istruzione destinato all’Istituto superiore “Vincenzo Almanza di Pantelleria”». Lo assicura l’assessore regionale all’Economia, Gaetano Armao, che aggiunge: «Sto personalmente seguendo la vicenda di questa scuola che ancora oggi si trova in una sede provvisoria non sicura, priva, tra le altre cose, di una palestra e dei laboratori indispensabili per una formazione completa. Il commissario straordinario del Libero Consorzio provinciale di Trapani, Raimondo Cerami, mi ha confermato che approverà il bilancio dell’ente e che le risorse destinate all’Istituto, pari a 4 milioni e 600 mila euro, non andranno perdute. Ciò consentirà al Consorzio di potere inoltrare il bando di gara entro dicembre alla competente Urega, Ufficio regionale per l’espletamento di gare per l’appalto di lavori pubblici, in modo da rispettare la scadenza del 13 maggio 2019 per l’aggiudicazione dei lavori all’impresa appaltatrice».

Così il vicepresidente della Regione ha voluto tranquillizzare il comitato studentesco che nei giorni scorsi aveva inviato una lettera all’assessorato regionale all’Istruzione per lamentare le criticità dell’edificio riadattato parzialmente a struttura scolastica.

«Condivido le vostre preoccupazioni – ha sottolineato il Armao –. Il progetto della nuova scuola costituisce un’opportunità di grande rilevanza per voi giovani e per tutta la comunità pantesca, un’opportunità che non vogliamo assolutamente farvi perdere per garantirvi il diritto all’istruzione in locali sicuri, adeguati e funzionali».

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Non sono mai Bianche

Chi sa quante volte era ritornato su quel posto con la mente. Ci tornava costantemente rivivendo la stessa mattinata, sempre la stessa, per cercare dove quella volta aveva sbagliato. Aveva poco più che trenta anni e lavorava da sempre.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Figlio inferiore e padre superiore

Le paturnie e i pensieri ossessivi sono alimentati dagli oggetti interiorizzati, dalla rappresentazione interna dei genitori, in questo caso, specialmente, del padre, idealizzato come uomo superiore, contro lui che è, invece, l’uomo inferiore.