12 dicembre 2018 - Ultimo aggiornamento alle 08.45
caronte manchette
caronte manchette
Siracusa

Dal 18 maggio la Manifestazione entra nel clou

La 39ª edizione dell’Infiorata di Noto [ll programma e le foto]

15 maggio 2018
'
'
'
'
'
'
'

Scorri in alto la fotogallery

La vostra Patti Holmes vi accompagna alla 39°edizione dell’Infiorata di Noto (SR), il cui titolo è “Cina in fiore-La via della seta“. Un gemellaggio culturale che si apre al mondo e permette di osservare nuovi orizzonti d’incantamento. Ma la Sicilia e la Cina sono paesi veramente così lontani? Prima inebriarci con la bellezza dell’Infiorata, vogliamo offrirvi qualche piccola curiosità, grazie all’intervista che Antonio Gagliano, del Sicilian Post, nel 2017, ha fatto a Salvo Pellegrino, coltivatore di Raddusa.

Curiosità

  • Nel 950 d.C. l’iso­la rap­pre­sen­ta­va la por­ta d’in­gres­so per le in­no­va­zio­ni pro­ve­nien­ti dal­l’o­rien­te. Fu pro­prio in quel pe­rio­do che, gra­zie al­l’a­mi­ci­zia di un emi­ro ara­bo con l’im­pe­ra­to­re ci­ne­se, la pian­ta del tè ar­ri­vò in Si­ci­lia.
  • La col­ti­va­zio­ne del tè, sep­pur meno re­mu­ne­ra­ti­va e più osti­ca, ad esem­pio, de­gli agru­mi, pro­se­guì per mol­ti se­co­li fa­vo­ri­ta dal­le con­di­zio­ni cli­ma­ti­che of­fer­te dal­l’i­so­la. Ad­di­rit­tu­ra, nel 1600, la Cina man­dò in Si­ci­lia una de­le­ga­zio­ne di stu­dio­si che vis­se nell’isola per ven­t’an­ni, cer­can­do di ca­pi­re per­ché al­cu­ne del­le loro pian­te cre­sces­se­ro me­glio nel­la no­stra ter­ra piut­to­sto che nel loro Pae­se. Tra le col­ti­va­zio­ni, ol­tre a quel­la del tè, fi­gu­ra­va an­che il gel­so, ali­men­to es­sen­zia­le per i ba­chi da seta.
    Con l’avvento dei Fran­ce­si e gli In­gle­si, le coltivazioni vennero abbandonate e ciò segnò la fine del­le pian­ta­gio­ni di tè si­ci­lia­ne.
  • Goe­the, nel 1787, in vi­si­ta al prin­ci­pe di Gra­vi­na, ven­ne ac­com­pa­gna­to a vi­si­ta­re l’Et­na. Men­tre sa­li­va­no in­con­trò de­gli in­gle­si che ave­va­no con loro del­le teie­re con­te­nen­ti il loro tè. Al­lo­ra li rim­pro­ve­rò: “Per­ché, es­sen­do in Si­ci­lia, non pro­va­te il tè che han­no qui? Per­ché do­ve­te fare sem­pre gli in­gle­si?” Su que­sto ha scrit­to an­che una poe­sia che si stu­dia in Ger­ma­nia al clas­si­co».
  • Durante ­il ven­ten­nio fa­sci­sta, Mus­so­li­ni ban­dì il caf­fè, fa­vo­ren­do la dif­fu­sio­ne del tè. Nel 1929, in­fat­ti, ven­ne crea­ta l’A­TI (As­so­cia­zio­ne Tea­ria Ita­lia­na), che ave­va il com­pi­to di ge­sti­re il tè im­por­ta­to e smi­star­lo dal por­to di Ge­no­va in tut­ta Ita­lia.
    Oggi, in Si­ci­lia, al­cu­ni pic­co­li col­ti­va­to­ri han­no ri­pre­so la pro­du­zio­ne del­le pian­te da tè, proprio come Sal­vo Pel­le­gri­no che, nel­la sua “Casa del Tè” di Rad­du­sa, è riu­sci­to a crea­re la sua pic­co­la pian­ta­gio­ne.

Ecco che i legami tra la Sicilia e la Cina emergono da un lontano passato e il così lontano diventa vicinissimo. L’infiorata, prevista dal 18 al 20 maggio, ha sul manifesto proprio una peonia, il fiore imperiale, colorata con diverse sfumature di rosso e di giallo per richiamare alla mente l’idea della Cina. Quest’anno a realizzare la metà dei 16 bozzetti, esposti dal 18 maggio lungo via Nicolaci, sarà un gruppo di studenti cinesi, selezionati da un’apposita commissione. Questa meravigliosa manifestazione è il più bel saluto alla primavera che si possa immaginare; è elogio della bellezza e lode a Madre Natura.

Il 2018, inoltre, è stato decretato quale anno del turismo Europa-Cina e, quindi, questa partnership è una straordinaria vetrina per far conoscere le eccellenze del territorio netino e la bellezza di Noto, definita la “capitale del Barocco” e il cui centro storico, nel 2002, è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità. Nella descrizione dell’evento di quest’anno si legge: “Non c’è occasione più straordinaria di quando due culture diverse si incontrano prima si guardano, si scrutano, spesso si scontrano; poi si ascoltano e si scoprono per protrarsi insieme verso l’incontro che reca con sé la fecondità del dialogo interculturale“.

La manifestazione è nata nel 1980 dall’incontro di artisti infioritori di Genzano di Roma e quelli di Noto. Proprio all’evento secolare, che si ripete a Genzano a giugno, si ispira l’Infiorata di Noto.Ogni anno, la terza domenica di maggio, un lungo tappeto di fiori, dai petali colorati, adorna la città, creando in Via Corrado Nicolaci, (lunga 122 metri e larga 7 metri circa), fulcro dell’evento, un suggestivo effetto di contrasti: in alto domina la Chiesa di Montevergini che si contrappone al palazzo del Principe Nicolaci, ovvero Villa dorata, con i suoi balconi definiti da molti i più belli del mondo. I colori degli edifici, i marmi della pavimentazione e questo fiume di boccioli è un colpo d’occhio che lascia senza fiato. Anche il resto della città viene addobbato a festa: cortili, chiostri e vie sono abbelliti con riquadri, realizzati con creatività e capacità dagli straordinari artisti che non dimenticano, però, nonostante i temi differenti, di introdurre senza elementi della cultura popolare.

Programma

(Maggio)

Da Lunedì 14 a giovedì 17 alle 17
Disegno dei bozzetti sul selciato
a cura delle associazioni di Infioratori
via Nicolaci

Lunedì 14 alle 10
Convegno “Perseus in Sicily”
a cura dell’Istituto nazionale di astrofisica (Inaf)
Teatro Tina Di Lorenzo

Martedì 15 alle 18/20
Esibizioni e lezioni dimostrative pubbliche di “Qi Gong, Taijìquàn
tradizionale e Wushu” con musica a tema
a cura dell’I.T.K.A. – International Tàiji Kung Fu Association
palchetto della Musica

Alle 21
Conferenza “Il senso della scoperta: Cercate o inattese, alcune delle
più belle sfide per l’ingegno”
a cura dell’Istituto nazionale di astrofisica (Inaf)
CUMO, Palazzo Giavanti

Mercoledì 16 alle 9
Presentazione progetto Erasmus “Small Business in European
Regions – step by step”
a cura dell’Istituto Comprensivo Giuseppe Melodia di Noto
Sala Gagliardi, Palazzo Trigona

Alle 10.30-12.30 / ore 18.00-20.00
Esibizioni e lezioni dimostrative pubbliche di “Qi Gong, Taijìquàn
tradizionale e Wushu” con musica a tema
a cura dell’I.T.K.A. – International Tàiji Kung Fu Association
Palchetto della Musica

Mercoledì 16 e giovedì 17 ore 18-24
Festa del taglio dei fiori
cortile Littara, via Cavour

Alle 18.30
Presentazione libro di Angela Argentino Da questa parte del mare
Cantina Sperimentale, Largo Pantheon

Da giovedì 17 a domenica 20
Proiezione a ciclo continuo “L’Infiorata di Noto”
Pro Noto, via Gioberti

Da giovedì 17 a domenica 20 alle 9
8° Torneo dell’Infiorata
a cura della apd Rinascita Netina 2008
stadio Giovanni Palatucci,
contrada Zupparda e Nino’s Club – Ss 115

Venerdì 18 alle 16
39° edizione infiorata di via Nicolaci 2018
Corteo infioratori accompagnati da musici e sbandieratori
Partenza Porta Reale

Alle 16.30
Raduno e foto sulla scalinata della Cattedrale
piazza Municipio

Alle 17.00
Inaugurazione Infiorata 39° edizione
con accompagnamento musicale di lirica cinese
(Via Nicolaci)

Alle 18.00
Inaugurazione “Casa Cina”
Conferenza, convegno workshop dedicato
alla cultura e tradizione cinese
Sala Gagliardi, Palazzo Trigona

Alle 21
Spettacoli con musica live
via Rocco Pirri, piazza XVI Maggio e sagrato del SS. Salvatore

Alle 23
Balconi in musica a cura dell’Istituzione Musicale Città di Noto
M° Edoardo Savattieri – Duo Savattieri-Sanfilippo
con pianoforte e fisarmonica
via Nicolaci

Da sabato 19 a domenica 20
7^ edizione Happy Flowers – Cina in fiore
largo San Camillo, via Rocco Pirri

Da venerdì 18 a domenica 20
“Infiorata Cup” a cura dell’associazione Amg
Polisportiva San Giovanni, Noto
Profumi e sapori del Val di Noto
Percorsi enogastronomici
a cura dell’associazione Strada del Vino e dei Saporti del Val di Noto
Loggia del Mercato, via Rocco Pirri

Sabato 19 alle 9-22
Esposizione Vespe d’epoca
a cura dell’associazione Vespa Club Noto
Piazza XVI Maggio

Alle 10-18
Esibizione del “Piccolo Coro Aurispa”
a cura dell’Istituto Comprensivo Giovanni Aurispa di Noto
porta Reale

Alle 11.30
Balconi in musica a cura dell’Istituzione Musicale Città di Noto
Duo Russo–Arestia: canto e pianoforte
via Nicolaci

Alle 10-18
Esibizione del gruppo di danza “Coreografia in musica”
a cura dell’Istituto Comprensivo Francesco Maiore Noto
largo Porta Reale

Alle 10-17
Workshop e convegni “Casa Cina”
sala Gagliardi

Alle 18.30
Balconi in Musica a cura dell’Istituzione Musicale Città di Noto
M° Rosario Battiato – Evolution brass
quintetto di ottoni con percussioni
via Nicolaci

Alle 17.30
“Passeggiata Siciliana”: balli e folklore
a cura dell’Auser
centro Storico

Alle 22.00
Spettacolo musicale Popup Market
piazza XVI Maggio

Alle 22.30
Corteo dei Musici e Sbandieratori
a cura dell’associazione Musici e Sbandieratori Città di Noto
Centro Storico

Sabato 19 e domenica 20
3° edizione di Infiorata Express
a cura di Cineclub 262
Loggia del Mercato, via Rocco Pirri

Domenica 20 dalle 9-22
Esposizione Vespe d’epoca
a cura dell’Associazione Vespa Club Noto in Vespa
Piazza XVI Maggio

Alle 11.30
Balconi in musica a cura dell’Istituzione Musicale Città di Noto
M° Vincenzo Di Maria – Quartetto folk “I Cumpari”
via Nicolaci

Alle 15
Spettacolo “Aspettando il Corteo Barocco”
Esibizioni e lezioni dimostrative pubbliche
di “Taijìquàn tradizionale e Wushu” con musica a tema
a cura dell’I.T.K.A. – International Tàiji Kung Fu Association
Piazza Municipio

Alle 15
Corteo Barocco – Sfilata in abiti d’epoca del Settecento
a cura dell’associazione Corteo Barocco
Piano Alto, via Cavour, corso Vittorio Emanuele, piazza Municipio

Alle 21
Video mapping con luci e laser “La via della seta”
a cura di Elisa Nieli
Piazza Municipio

Giovedì 24 alle 19
In viaggio con Pasolini – Tour Italia 2018: “L’odore della notte”
a cura di Paolo D’Anna
ex Chiesa Santa Caterina

Venerdì 25 alle 17.30
Conferenza di presentazione 3° edizione Sikelia Fashion Day
a cura del Collettivo Vionnet
Sala degli Specchi, Palazzo Ducezio

Da venerdì 25 a domenica 27
Workshop 16° Festival Scuole di Danza Città di Noto
a cura della scuola di danza Tersicore
ex Chiesa Santa Caterina, piazza Municipio

Venerdì 25 alle 19
Presentazione libro di Marco Vozza Orizzonti del possibile
Conversano con l’autore Grazia Cassarisi, Paolo Bellini, Elio Cappuccio
a cura della Fondazione Teatro Tina Di Lorenzo
Salone delle Feste, Palazzo Nicolaci

Sabato 26 alle 18
3° edizione Sikelia Fashion Day
a cura del Collettivo Vionnet
Salone delle Feste, Palazzo Nicolaci

Alle 18-24
Spettacolo finale 16° Festival Scuole di Danza Città di Noto
a cura della scuola di danza Tersicore
Piazza Municipio

Alle 20
Concerto di musiche rinascimentali
eseguito dal Prof. Andrea Schiavo
Chiesa San Guglielmo – Calabernardo

Domenica 27 alle 7.30-13
3° Raduno Nazionale Primavespa Barocca
a cura dell’associazione Vespa Club Noto in Vespa
Piazza XVI Maggio

Lunedì 28 alle 20.45
Concerto di beneficenza del soprano Elena D’Angelo
“Melodie Indimenticabili”
a cura dell’associazione “La Sicilia e i suoi amici in Lombardia”
Teatro Tina Di Lorenzo

 

(Giugno)

Venerdì 1 giugno alle 20.30
Invito al Viaggio – Omaggio a Franco Battiato
a cura dell’associazione Art Evolution
ex Chiesa Santa Caterina

Domenica 3 alle 8-14
1° Memorial Vincenzo Salemi – Campionato Reg. XC mountain bike
a cura dell’asd Mtb Noto
Parco Fazello

Mercoledì 6 alle 11.30 e 20.45
Spettacolo “Come terra ferma 2.0”
a cura dell’Istituto Superiore Matteo Raeli di Noto
Salone delle Feste, Palazzo Nicolaci

Da giovedì 7 a sabato 9
Convegno annuale multidisciplinare in materie giuridiche
a cura dell’Ordine degli Avvocati di Siracusa
Sala Dante, Teatro Tina Di Lorenzo / CUMO, Palazzo Giavanti

Giovedì 7 alle 20.30
Rappresentazione teatrale “Andromaca”
a cura dell’Istituto Superiore Matteo Raeli di Noto
Teatro Noto d’Estate

Venerdì 8 alle 20.30
Musical “La storia siamo Noi”
a cura dell’Istituto Comprensivo Francesco Maiore di Noto
Teatro Noto d’Estate

Sabato 9 alle 19.30
Incontri Musicali Netini 2018: Ensemble di clarinetti Càlamus
Paolo De Gasperi, clarinetto basso solista
Franco Barbanera, gaita galiziana
Andrea Zito, percussioni
a cura dell’associazione Concerti Città di Noto
Salone delle Feste, Palazzo Nicolaci

Alle 20.30
Musical “Cats”
a cura dell’Istituto Superiore Matteo Raeli di Noto
Teatro Noto d’Estate

Domenica 10 alle 20.30
Spettacolo di fine anno
a cura dell’Istituto Comprensivo Giuseppe Melodia
Teatro Noto d’Estate

Sabato 23 alle 19.30
Incontri Musicali Netini 2018: Cluster Ensemble
Chiara Vyssia Ursino, soprano; Alessandro Spinnicchia, pianoforte;
Matilde Pinto, arpa; Orazio Carrara, chitarra; Alessandra Marino, flauto;
Rosario Gioieni, marimba; Alessia Pitino, sassofono
a cura dell’Ass. Concerti Città di Noto
Sala degli Specchi, Palazzo Ducezio

Alle 20
Ten Strings Duo in concerto
Marianatalia Ruscica al violino e Davide Sciacca alla chitarra classica
cortile Convitto delle Arti

Alle 20.30
Manifestazione sportiva
a cura dell’asd Enrica Dance
Teatro Noto d’Estate

Da Lunedì 11 a domenica 17
Festa della Musica 2018
a cura del Centro Giovanile Teresa Schemmari

Da lunedì 11 a venerdì 15
Master class di danza
coi maestri Victor Litvinov ed Eugenio Buratti
a cura della scuola di danza Choreia di Noto
Teatro Tina Di Lorenzo

Venerdì 15 alle 21
Master class di danza
coi maestri Victor Litvinov ed Eugenio Buratti
a cura della scuola di danza Choreia di Noto
Piazza Municipio

Sabato 16
Master class “Cuntu e Canto Popolare”
con Mario Incudine e Antonio Vasta
a cura della cooperativa Cuore di Argante
Teatro Tina Di Lorenzo

Alle 20.30
Serata musicale a cura dell’Ail
Associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma
Piazza Municipio

Domenica 17 alle 18
Estemporanea di pittura “Botta di Arte”
a cura dell’associazione Petali d’Arte
Piazza Municipio

Alle 19
Concerto Orchestra e Coro Musiscainsieme a Librino
con il maestro Vito Imperato, 1° violino
dell’orchestra del Teatro Bellini di Catania
a cura dell’associazione Concerti Città di Noto
Piazza Municipio

Alle 21
Concerto partecipato “Cuntu e Canto Popolare”
con Mario Incudine e Antonio Vasta, con la partecipazione
dell’orchestra di fiati dell’Istituzione Musicale Città di Noto
a cura della cooperativa Cuore di Argante
Piazza Municipio

 

INFOPOINT E ACCOGLIENZA
Porta Reale e piazza Nino Bixio con servizio miniguide,
postazione di informazioni turistiche degli alunni dell’Istituto Superiore Matteo
Raeli di Noto (indirizzo liceo Turistico) angolo dedicato alle associazioni

SPAZIO VERDE
piazza Teatro a cura di Ikebana, con allestimenti floreali, esposizione di vestiti
realizzati con i fiori

SPAZIO DELLA CREATIVITA’
piazza XVI Maggio a cura di Popup market Sicily e sagrato della Chiesa di
San Francesco d’Assisi all’Immacolata a cura di Ass to do, con esposizione
di artigianato locale, laboratori formativi, reading di poesia, spettacoli live,
estemporanea di pittura

LE VIE DEL VINO
Loggia del Mercato di via Rocco Pirri con degustazione di prodotti tipici del
territorio a cura dell’associazione Strada del Vino e dei Sapori del Val di Noto

SPAZIO FOOD, BEVERAGE, PRODOTTI DI ECCELLENZA E SHOW COOKING
Happy Flowers – 7° edizione in collaborazione con l’associazione Iblei in Rete,
in largo San Camillo con allestimenti anche in via Rocco Pirri

LE VIE DELLE OPERE DEL PROPRIO INGEGNO
corso Vittorio Emanuele, via Ruggero Settimo, via Ducezio e via S. La Rosa

SPAZIO DELLE FORZE DELL’ORDINE
Monumento dei caduti, piazza Municipio, Palchetto della Musica con
esposizione di moto e auto di servizio e realizzazione bozzetti di fiori

SPAZIO DELL’ANTIQUARIATO
Villa Comunale

SPAZIO PER I BAMBINI
Villa Comunale

SPAZIO DELLE ECCELLENZE ENOGASTRONOMICHE DEL TERRITORIO… E NON SOLO
Mercatino dell’Infiorata alla Villa Comunale

SPAZIO “VAL DI NOTO” – I COMUNI DEL SUD -EST
in Largo Landolina

 

MOSTRE

Picasso è Noto
curata da Lola Durán Úcar con la collaborazione dell’assessorato Turismo
Sport e Spettacolo della Regione Siciliana
e del Comune di Noto, prodotta da Fenice Company Ideas,
Contemplazioni, in collaborazione con Comediarting
27 marzo—5 novembre
Convitto delle Arti

I colori della Sicilia
mostra di pittura, ceramica e fotografia
a cura di Paolo Nitto
25 marzo—3 giugno
bassi Palazzo Ducezio

Suggestioni mediterranee
mostra a cura Giuseppe Lacagnina
31 marzo—1 maggio
bassi Palazzo Nicolaci

I Personaggi del Galileo – L’Imbroglio
mostra fotografica
a cura dell’associazione Pro Noto
15 Aprile—30 maggio
da martedì a sabato 9.00/13.00 – 16.00/20.00
domenica 9.00/13.00
Pro Noto, via Gioberti

I manifesti dell’Infiorata dal 1980 al 2018
mostra a cura dell’associazione Pro Noto
17 aprile—30 maggio
da martedì a sabato 9.00/13.00 – 16.00/20.00
domenica 9.00/13.00
Pro Noto, via Gioberti

Lorem Ipsum – Il libro e il quadro
mostra a cura di Liborio Curione e Salvatore Russo
5 maggio—3 giugno
bassi Palazzo Nicolaci

Flowers percorso fotografico di Michele Battaglia
a cura di Michele Romano
12 maggio—10 giugno
Villetta Ercole

Collettiva d’arte Sidefire
a cura della Galleria Benjamin Art
direzione artistica Paolo Greco
12 maggio—12 giugno
ex Monastero di Santa Chiara

I fiori… per sempre mostra d’arte
a cura di Fernanda Palvarini
16 maggio—3 giugno
bassi Palazzo Ducezio

Naufragio–Indentità perdute collettiva d’arte
19—26 maggio
complesso Museale del Barocco

I viaggi dell’Io
personale di pittura a cura di Andrea Talevi
9 giugno—3 luglio
bassi Palazzo Ducezio

Cromie, segno e colore nell’opera di Pina Giangreco
a cura di Michele Romano
16 giugno—3 luglio
Villetta Ercole

Distress dell’Artista persiana Rasta
a cura della Galleria Benjamin Art, di Ornella Fazzina e Salvo Sequenzia
Direzione artistica Paolo Greco
16 giugno—11 luglio
ex Monastero Santa Chiara

Photology air–Art in ruins
a cura di Photology
17 giugno—23 settembre
Tenuta Busulmone, Contrada Busulmone

E che Infiorata sia.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Abbiamo molto da imparare

“Nzu”! Suono quasi gutturale che usciva con una smorfia da chi quasi a significarvi che “nenti sacciu e nenti sapia” voleva chiudere al nascere qualunque tipo di conversazione e tu sapevi che anche se ti fossi perso era certamente giunto in Sicilia.
Andiamo a quel Paese
di Valerio Bordonaro Marco Scaglione

Diario di Singapore – Seconda Parte

Opportunità di business per le aziende siciliane, sia nella grande distribuzione, sia in hotel, ristoranti e catering. A Singapore i prodotti che potrebbero avere mercato sono: i preparati per gelato, i dolci da forno, i formaggi, le birre semi-artigianali, le conserve di verdura e le conserve ittiche.