La bellezza contro le barbarie della guerra. La ricostruzione di Aleppo in anteprima mondiale a Palermo [Video] :ilSicilia.it
Palermo

A presentarlo Radwan Khawatmi board of Director dell'Aga Khan Islamic Museum di Toronto

La bellezza contro le barbarie della guerra. La ricostruzione di Aleppo in anteprima mondiale a Palermo [Video]

2 Marzo 2018

Inserito nel programma di Palermo Capitale Italiana della Cultura è stato presentato, in anteprima mondiale, il progetto di ricostruzione del suq, della moschea degli Omayyadi e del minareto della città di Aleppo.

Radwan Khawatmi

A presentarlo alla stampa Radwan Khawatmi, membro del board of Director dell’Aga Khan Islamic Museum di Toronto, in Canada, promotore dell’iniziativa che nei giorni scorsi ha già “prestato” alla città, a tempo indeterminato, un grande e antico Corano in foglia d’oro, parte della sua collezione.

Immagini incredibili di una metropoli bellissima e poi devasta dai bombardamenti del 2013: Aleppo, e la Siria intera, ritornerà a splendere grazie ad un progetto che costerà 470 miliardi di dollari e presto sarà lanciato un “fondo” internazionale a cui già hanno promesso di aderire molti imprenditori e mecenati italiani.

La Palermo di oggi dunque, una volta antica capitale voluta dal mondo arabo, dialoga in una lingua comune sui temi della bellezza e del mantenimento del patrimonio culturale mondiale, perché come ha detto il sindaco Orlando “esiste una sola razza, la razza umana“.

Nei prossimi giorni il progetto “cartaceo” e la ricostruzione che conta ben 400 tavole verrà presentato anche al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

E’ solo credendo nelle imprese impossibili che queste si possono realizzare” ha dichiarato Khawatmi, intervenendo dalla “sua Palermo“. E secondo le previsioni il progetto verrà completato entro il 2020.

Nei video in alto, alcune immagini di Aleppo devastata.

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Lettera di un’adolescente dalla sua quarantena

Oggi la mia rubrica ospita una lettera molto intensa scritta da un’adolescente che ci narra i suoi giorni di quarantena. Osservare la vita attraverso i social e distanti dagli affetti più importanti per i giovanissimi è stato molto faticoso. Possono i libri aiutare a lenire la solitudine?
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.