La Buona Salute 33° puntata: Le affezioni polmonari durante la Pandemia|VIDEO | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Banner Bibo
Palermo

Sanità Siciliana

La Buona Salute 33° puntata: Le affezioni polmonari durante la Pandemia|VIDEO

di
1 Giugno 2021

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

La 33° puntata de La Buona Salute è dedicata ad un approfondimento sulle affezioni polmonari e le malattie respiratorie che hanno visto cambiare non solo le nostre abitudini quotidiane ma anche le gestioni ospedaliere su diversi fronti. Ci siamo spostati nella provincia di Trapani, dove abbiamo incontrato la dottoressa Antonella Valenti, Pneuomologa, Dir. F.F. del Reparto Pneumo Covid dell’ospedale Paolo Borsellino di Marsala (TP), con cui abbiamo parlato degli aspetti legati alla gestione ospedaliera di determinati reparti e delle trasformazioni necessarie per fronteggiare la pandemia che hanno visto una riorganizzazione per gestire al meglio le diverse esigenze dei tanti pazienti, sia quelli affetti da Covid sia quelli che necessitano delle adeguate cure e attenzioni non avendo contratto il virus. Ci siamo poi recati a Trapani, per incontrare il dott. Antonio Cacciapuoti, Dir. UOC Rep. Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale S.Antonio Abate, che ci ha descritto le dinamiche legate ai numeri e la necessità di far fronte ai tanti casi che in questo periodo di pandemia hanno creato anche una certa confusione, generando addirittura delle leggende secondo cui si sarebbero verificate situazioni anomale, come quelle di pazienti ricoverati in reparti Covid pur non essendo positivi. Ovviamente la smentita è stata secca, e la rassicurazione dell’impegno constante dei medici ad assistere e fronteggiare le diverse esigenze dei tanti paziente ci infonde un’adeguata fiducia nel sistema sanitario, cui va un ringraziamento e un plauso per il lavoro svolto son sacrificio e abnegazione. È stata una buona occasione anche per parlare di come sono cambiate le nostre abitudini, ad esempio con l’obbligo di indossare una mascherina per proteggerci dai contagi, un’abitudine ormai consolidata che ci ha anche protetti da influenze stagionali, oltre che aver filtrato l’aria che respiriamo nelle nostre città, spesso inquinata da invisibili veleni come vapori, gas e polveri dannose.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica

Wanted

di Ludovico Gambino

Giorgio Armani veste il David di Michelangelo per Dubai

La scultura, quella vera, è uno degli emblemi del nostro Rinascimento nonché simbolo dell'Italia nel mondo, originariamente collocata in Piazza della Signoria, per rappresentare la Repubblica fiorentina vigile e vittoriosa contro i nemici. L'opera, alta oltre cinque metri per cinque tonnellate di marmo di Carrara, ritrae l'eroe biblico nel momento in cui si appresta ad affrontare Golia, come ci racconta l’Antico Testamento.
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin