"La casa di carta" omaggia la Sicilia cantando Battiato | VIDEO :ilSicilia.it

LA FORTUNATA SERIE TV DI NETFLIX

“La casa di carta” omaggia la Sicilia cantando Battiato | VIDEO

di
5 Aprile 2020

 

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Dopo il “Bella Ciao”, simbolo di resistenza che ha fatto il giro del mondo e ha conosciuto nuovo successo grazie alla serie tv “La casa di carta“, Berlino e il Professore – due dei protagonisti – si cimentano in una nuova performance che omaggia stavolta la Sicilia.

La fortunata serie spagnola in onda su Netflix infatti è tornata al vertice delle classifiche di streaming online con la nuova stagione (la quarta, uscita venerdì 3 aprile) in cui si fanno altri omaggi musicali all’Italia.

Durante un flashback che racconta il matrimonio di Berlino i monaci toscani che lo ospitano intonano una serie di brani italiani, tra cui Centro di gravità permanente del cantautore catanese Franco Battiato.

La canzone del 1981 fu un grande successo: superò il milione di copie vendute e consacrò Battiato col disco “La voce del padrone”.

Un simpatico momento che Álvaro Morte (l’attore che interpreta il Professore) ha voluto postare sul suo account Instagram per i suoi 7,2 milioni di followers.

Dopo la scelta di “Palermo” come nome di uno dei membri del gruppo (che non rimanda soltanto al Capoluogo siciliano, ma a un quartiere di Buenos Aires), il regista de “La casa de papel” omaggia la Sicilia e la tradizione italiana. Ma non mancano anche citazioni della cultura pop hollywoodiana, come i riferimenti a Die Hard o a Quentin Tarantino.

“Il tradimento non dipende da quanto ami qualcuno, ma dalla gravità del dilemma che ti pongono davanti…” dice Berlino nella scena. E poi si lanciano tutti nel ballo sulle note del grande Battiato.

 

I VIDEO :

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin