'La Dad non è una risposta', protesta degli studenti a Catania per tornare a scuola in sicurezza :ilSicilia.it
Catania

al liceo classico 'Nicola Spedalieri'

‘La Dad non è una risposta’, protesta degli studenti a Catania per tornare a scuola in sicurezza

di
14 Gennaio 2022

Stamane a Catania studenti di diversi licei del capoluogo hanno protestato davanti ai cancelli del liceo classico ‘Nicola Spedalieri’ chiedendo di tornare a scuola in sicurezza e mostrando uno striscione con la scritta ‘La Dad non è una risposta’.

Oggi gli studenti e le studentesse si ritrovano davanti a cancelli di una scuola fantasma – afferma una nota degli studenti – proprio perché vogliono rivendicare il proprio diritto a vivere la scuola come esperienza formativa collettiva, mentre oggi le mura di ogni edificio scolastico sono vissute solo da segretarie e varia burocrazia che per nulla restituisce il senso educativo di un percorso scolastico“.

È da mesi, infatti – continua la nota – che chiediamo e che ci vengono promessi: Screening periodico della comunità studentesca, mascherine ffp2 gratuite per gli studenti, distanziamento all’interno delle aule, sicurezza sui mezzi di trasporto pubblico, sistemi di aerazione nelle aule. Tutto ciò senza ricevere però alcun riscontro concreto“.
Gli studenti affermano inoltre che “la didattica a distanza si è dimostrata un importante strumento per superare l’emergenza” ma si dicono “preoccupati che la D.A.D possa sostituire ufficialmente, data la sua semplicità organizzativa a livello burocratico, l’esperienza scolastica“.

Viviamo nel disagio costante dell’incertezza. Sappiamo – dicono ancora gli studenti – che non è facile per nessuno in alcun ambito, ma vorremmo almeno essere presi in considerazione, vedere che esiste un reale sforzo per migliorare la situazione di sicurezza“. “Prendiamo in esempio – concludono – il ritardo del rientro a scuola successivamente alla pausa didattica natalizia: tre giorni sprecati in quanto nessun miglioramento è stato fatto alle aule o ai mezzi di trasporto, tanto da finire di nuovo in Dad come costante risposta ai problemi scolastici. Siamo stanchi di vivere una ciclicità in cui non viene mai presa in considerazione la nostra voce e le nostre richieste“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro