La denuncia della Lega: all'ospedale Cervello solo parcheggi a pagamento :ilSicilia.it
Palermo

A farlo presente Igor Gelarda

La denuncia della Lega: all’ospedale Cervello solo parcheggi a pagamento

22 Luglio 2019

In una nota a firma di Igor Gelarda, responsabile regionale enti locali della Lega e capogruppo a Palazzo delle aquile, si stigmatizza che anche chi usufruisce del Pronto Soccorso sia costretto a pagare il parcheggio dell’ospedale Cervello.

Di questa anomalia – dice Gelarda- Siamo stati avvisati da alcuni utenti, che hanno utilizzato il pronto soccorso pediatrico, e che all’uscita sono stati costretti a pagare il parcheggio. Stiamo parlando di un ospedale che presenta criticità intollerabili, finito già nel mirino di striscia la notizia circa un anno fa. Criticità come quelle strutturali (con fondi stanziati ma con lavori mai iniziati), la mancanza dell’osservazione breve intensiva- con pazienti costretti in barelle nei corridoi a volte anche per giorni- e carenza di organico di medici. Dopo le polemiche dei mesi scorsi che hanno investito questa struttura ospedaliera, in stato di evidente degrado, si aggiunge anche questo paradosso – prosegue Gelarda.

A gestire il parcheggio è la cooperativa L’Airone, che sostiene che esiste una convenzione solo quando al pronto soccorso si superano le 5 ore di degenza“.

“Chiaramente non è la cooperativa il problema – continua Gelarda – ma sembra chiaro che l’azienda ospedaliera non si sia mai occupata di questo problema. Non sfugge a nessuno che la situazione dell’ospedale Cervello sia critica per molte altre e ben più gravi ragioni che non quello del parcheggio”.

Altra evidente anomalia, ma in questo caso non si può addebitare nessuna responsabilità all’azienda ospedaliera Cervello, ma alla politica sanitaria, che l’ortopedia pediatrica non sia più all’ospedale dei bambini ma dall’altra parte della città, cioè al Cervello. Con enormi disagi per i piccoli pazienti e le famiglie che in caso di fratture o lussazioni sono costretti a spostarsi da corso Tukory fino a viale regione siciliana. Intanto nella nota– prosegue Gelarda- abbiamo chiesto l intervento immediato nella azienda ospedaliera perché almeno chi usufruisce dei servizi, già carenti, del pronto soccorso, non sia costretto anche a pagare il parcheggio”.

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.