9 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.48
Palermo

5 le giornate di attività

“La Domenica Favorita”: la III edizione chiude con un bilancio di 60.000 presenze | Video e Foto

12 Maggio 2019

Guarda il video in alto

La III edizione de “La Domenica Favorita“, la manifestazione che attraverso attività culturali, ludiche e sportive ha permesso di far conoscere e apprezzare tutte le bellezze, architettoniche e naturali, presenti all’interno del Parco Reale della Favorita, chiude con un bilancio di 60.000 presenze a dispetto delle condizioni meteorologiche, insolite, che hanno segnato le giornate in programma.

Il 12 maggio, ultimo dei cinque appuntamenti che si sono svolti da marzo a maggio, è stato interamente dedicato alla Festa della mamma con diverse attività tra cui la “Palermo in Rosa”, manifestazione podistica a passo libero, non competitiva, che si è svolta lungo i viali della Favorita con oltre 600 partecipanti.

Ad aprire la giornata è stata l’esibizione della Banda del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, corpo civile presente anche con Pompieropoli, attività ludico-formative rivolte ai bambini sulle principali tecniche di prevenzione, proposte attraverso giochi e simulazioni.

Protagonista è stata la musica con le esibizioni del Coro di Voci Bianche e del Coro Arcobaleno del Teatro Massimo, che si sono esibiti nell’atrio interno di Villa Niscemi, mentre il Coro di Voci Bianche dell’Orchestra Sinfonica Siciliana, presso la Palazzina Cinese. Al Museo Pitrè, invece, si è tenuto il concerto dei Tre Terzi che hanno intrattenuto, in un’atmosfera di grande giovialità, il pubblico presente.

Tra le attività culturali presenti il “Laboratorio Favorita“, a cura di Alessandra Vizzini, Silvia Urbano, Dario De Benedictis, Claudio Gulli, che ha chiuso la loro attività di passeggiate, quest’ultima dedicata alla vegetazione, come strumento di indagine collettiva, fondamenta di un processo partecipato, utile a rivelare le qualità storiche e paesaggistiche del Parco nella visione di un progetto amplificatore di ciò che è già presente.

All’interno della struttura equestre della Favorita, infine, si è svolta la 68esima Esposizione Internazionale Canina, la manifestazione che quest’anno ha fatto registrare il record di iscritti, oltre 1.300 in rappresentanza di 140 razze provenienti da tutta Italia e da diversi Paesi europei, che hanno sfilato davanti ad una qualificata giuria internazionale.

“Possiamo dire che siamo felici di aver fatto conoscere e aver reso fruibile ai palermitani e non il Parco della Favorita, attraverso la corsa, la bicicletta, le passeggiate per i viali di Monte Pellegrino, attraverso la cultura e la musica, l’arte e lo sport. Di averli fatti cantare nella giornata conclusiva, con la passione e con la gioia della libertà che queste giornate hanno dato a tutti. Speriamo di poter ripetere negli anni a venire con una organizzazione sempre più attenta, e ringraziamo tutti i partecipanti per l’entusiasmo”, hanno dichiarato a fine giornata Nicola Fabio Corsini, Marco Lampasona, Nicola Tricomi, fondatori della manifestazione.

Guarda la fotogallery sotto 

 

Tag:
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

Redistribuzione dei migranti? l’Ue fa ciao ciao all’Italia

L'accordo di Malta sull’immigrazione che era stato salutato con toni trionfali da tutto l'asse del governo giallorosa, dal ministro dell'Interno Lamorgese, da Giuseppe Conte e dal Pd, è carta straccia o quasi. Il Consiglio europeo dei ministri degli Interni Ue che si è riunito a Lussemburgo non l'ha ratificato.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.