La Fabi denuncia: "In Sicilia mancano le mascherine per i bancari" :ilSicilia.it

LA NOTA DEL SINDACATO

La Fabi denuncia: “In Sicilia mancano le mascherine per i bancari”

1 Aprile 2020

“I bancari siciliani senza mascherina!”. E’ quanto affermano Carmelo Raffa, Cetty Di Benedetto e Gaetano Motta, componenti del Comitato Direttivo Centrale della Fabi che è il massimo Organismo dell’Organizzazione maggiormente rappresentativa del settore credito.

“Ancora oggi, sostengono i sindacalisti, la gran parte dei lavoratori bancari sul nostro territorio, sono in balia del rischio di contrarre il Coronavirus, per gli innumerevoli contatti con la clientela” e denunciano l’assenza dei presidi sanitari: kit con mascherine, guanti e gel”.

“In tante realtà – prosegue la nota della Fabi – mancano i divisori per consentire la distanza di sicurezza. Ciò appare chiaramente, in forte contrasto con quanto già operato da supermercati catene di alimentari che hanno dotato il Personale del relativo materiale sanitario”.

Cetty Di Benedetto, Carmelo Raffa e Gaetano Motta
Cetty Di Benedetto, Carmelo Raffa e Gaetano Motta

Raffa, Di Benedetto e Motta, aggiungono: “nonostante ciò i bancari continuano a pagare le pensioni e a svolgere tutte le attività inerenti a Cassa integrazione, rate di mutui, rischiando la propria incolumità di fronte alla folla inferocita”.

“Ciò non è più tollerabile, concludono gli esponenti della FABI e condannano l’operato di quanti non hanno disposto di distribuire i rischi di contagio con equità attuando la mobilità del personale che può solo aggravare i rischi del Coronavirus”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Magistratura e politica

Dal blog "Segreti e non misteri", Alberto Di Pisa riflette sul difficile rapporto fra magistratura e politica, in uno sistema di diritto come quello italiano.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.