La Fondazione Taormina Arte e il Parco di Naxos riportano l'Odeon agli antichi splendori :ilSicilia.it
Messina

uno dei siti storici più belli di Taormina

La Fondazione Taormina Arte e il Parco di Naxos riportano l’Odeon agli antichi splendori

di
5 Luglio 2019

L’Odeon romano di Taormina è destinato ad assumere un ruolo sempre più centrale nell’offerta culturale della città. Il sito archeologico del quale si stanno prendendo cura la Fondazione Taormina Arte-Sicilia ed il Parco archeologico di Naxos Taormina con eventi musicali, teatrali e culturali già promossi e organizzati dallo scorso inverno, è infatti interessato in questa fase da alcuni importanti lavori.

Il Parco di Naxos-Taormina sta consolidando un muro che era stato interessato da infiltrazioni d’acqua, e una volta completati questi interventi entrerà poi in azione TaoArte.

La Fondazione TaoArte ha infatti in cantiere un progetto per accrescere la valorizzazione del bene. L’antico teatrino romano potrà presto avere anche un secondo ed un terzo ingresso, stavolta direttamente con “affaccio” sul Corso Umberto. Si tratta di un progetto che è stato curato dal commissario straordinario della Fondazione TaoArte-Sicilia, Pietro Di Miceli. L’Odeon Romano si è avviato a fare ritorno alla sua naturale destinazione di palcoscenico culturale, con l’opportunità di mettere in scena spettacoli di qualità destinati ad un piccolo pubblico, realizzando una concreta azione di promozione culturale e territoriale, e così riportando il teatro romano al suo antico splendore.

D’altronde, si tratta di uno dei siti storici di maggiore fascino di Taormina che sta tornando protagonista e per il quale si è prospettata la possibilità di utilizzare in modo migliore e più funzionale gli spazi, con una agibilità che passerà dagli attuali 99 posti a 250 posti. Gli appositi lavori scatteranno non appena si saranno concluse le opere in atto da parte del Parco. La novità principale all’orizzonte, come detto, è che oltre all’unico ingresso che esiste attualmente e che dà sulla Via Timeo verrà realizzato, per motivi di sicurezza e di fruizione ottimale dell’Odeon, ci sarà un accesso all’altezza della Via Fratelli Ingegneri, praticamente a pochissimi metri da Corso Umberto. Si sta, in tal modo, recuperando un sito archeologico di rilievo che potrà essere ammirato dai turisti e dove è possibile portare in scena spettacoli di nicchia e di qualità che realizzano un’azione di promozione culturale e territoriale.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Redazione

Dalle 700 bare ai Rotoli alla vita eterna!

Il progetto del cimitero da realizzare a Ciaculli risale al 2007, ben 13 anni or sono. Nel 2012 viene inserito nel piano triennale delle opere pubbliche del comune di Palermo, ma senza un euro di finanziamento
Politica
di Elio Sanfilippo

La politica, la storia e l’entusiasmo di zio Emanuele

Ci sarà tempo per ricordare la figura di Emanuele Macaluso, il suo impegno politico per liberare dal bisogno e dalla sofferenza la gente più povera e indifesa, migliorare le condizioni di vita dei lavoratori, tutelando diritti e dignità

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin