La Geologia della Divina Commedia: a Palazzo Butera apre il "Madonieat and Book" :ilSicilia.it
Palermo

La presentazione, Sabato 6 aprile

La Geologia della Divina Commedia: a Palazzo Butera apre il “Madonieat and Book”

di
4 Aprile 2019

Sabato 6 aprile, alle 17, presso il Bistro delle Madonie a Palazzo Butera, nell’antico e affascinante quartiere della Kalsa, “al halisah”, l’eletta, la pura, che era la cittadella fortificata dove dimoravano l’emiro e i suoi ministri, proprio a due passi dal Foro Italico, si apre la rassegnaMadonieat and Book con Roberto Franco e la sua “Geologia nella Divina Commedia”.

La presentazione come sempre sarà accompagnata dal gustoso e ormai celebre “Aperitivo Madonita” preparato dallo Chef Salvo Andreozzi.

Il libro del geologo umanista Roberto Franco, pubblicato dalla Vertigo Edizioni, è l’opera più premiata in Italia nel 2018 e, infatti, ha fatto incetta di premi: il 2° posto nel Concorso Internazionale “Città di Castrovillari”, il 3° posto nel “Premio Internazionale Salvatore Quasimodo”, il 3° premio, sezione saggio edito, nel Premio Internazionale “Il Convivio 2018” e miglior saggio storico-scientifico di rilevanza umanistico-letteraria nella 20° edizione del Concorso artistico-letterario internazionale “Ars Millennium”.

Ma cosa colpisce dell’opera di Roberto Franco? La lettura insolita della Divina Commedia che pone all’attenzione del lettore l’aspetto geologico in una ricostruzione articolata e documentatissima che è resa piacevole e accattivante dalla scrittura piana e discorsiva dell’autore che rivaluta un mondo, quello medievale, considerato erroneamente di “oscurantismo e di barbarie”. Infatti, passando dalla “filosofia dei Grandi alla teologia dei Santi”, Roberto Franco ci mostra il Medioevo come secolo di intense luci, di grande fermento intellettuale, crogiolo della civiltà moderna.

La “Geologia della Divina Commedia” è una sorta di “finestra”, attraverso cui le “discipline dure”, geologia e geomorfologia, hanno la possibilità di guardarsi, interfacciarsi, con le scienze umane e artistiche, che mostra infiniti “ingressi di paesaggi” perché l’opera di Dante è lo ieri, l’oggi e il domani, sospesa nel tempo e, allo stesso tempo, immanente in esso. Sabato vi ritroverete a “scalare montagne e attraversare pianure; passare fiumi e torrenti; accarezzare cascatelle di pietre preziose; ascoltare il brontolio cupo dei terremoti“. Farete un viaggio intenso e stupefacente.

Diceva Novalis: “Tutto è magia, o niente”, sabato lo sarà il tutto.

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

VaffanCovid

A te che vuoi toglierci tutte le speranze ed i progetti sul futuro, a te che pretendi di non darci nessuna tregua, un sincero ed accorato... VaffanCovid!

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Agenda

di Renzo Botindari

Memento di una Persona Perbene

Mentre tutti oggi onorano la rimembranza di questi personaggi, io amareggiato penso a quelle che saranno state le loro ultime ore di vita, delusi, traditi e chiusi in sé stessi nell’attesa che qualcosa di brutto potesse accadergli.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin