"La gioielleria è del boss", sequestro a Milano per un milione di euro :ilSicilia.it

Apparterrebbe a Gaetano Fontana

“La gioielleria è del boss”, sequestro beni per un milione di euro

di
9 Aprile 2019

La Polizia di Stato di Palermo ha dato esecuzione a Milano ad un decreto di sequestro beni per un milione di euro nei confronti di Gaetano Fontana, 43 anni.

Il provvedimento è stato emesso dalla sezione misure di prevenzione del tribunale di Palermo. Gli agenti hanno messo i sigilli ad una gioielleria nel capoluogo lombardo, in via Felice Cavallotti, formalmente intestata alla convivente, ma di fatto riconducibile a Fontana. Il valore dei gioielli è ancora da quantificare.

Sono stati sequestrati anche 3 immobili e 6 rapporti finanziari per un importo complessivo di 50 mila euro. Nei confronti di Gaetano Fontana, figlio di Stefano, esponente della famiglia mafiosa dell’Acquasanta, già nel 2010 era scattata la sorveglianza speciale d pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno di Milano. Misura alla quale lo stesso si trova attualmente sottoposto.

Fontana, accusato di gestire la riscossione del pizzo per conto della famiglia dell’Acquasanta, è già stato condannato definitivamente per associazione mafiosa.

© Riproduzione Riservata
Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

La rabbia e il giro del corridoio magico

Benvenuti nel mio “corridoio magico” dal quale mi auguro uscirete cambiati grazie all’induzione e all’attivazione dell’energia inconscia che rivoluziona e riassetta i processi spontanei di autoguarigione ed evoluzione
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.