La parola 'dieta' :ilSicilia.it

la nuova rubrica di Marina Sutera

La parola ‘dieta’

di
13 Ottobre 2020

Oggi mi presento raccontandovi del mio lavoro di dietista attraverso il significato della parola “dieta” intesa come stile di vita.

Marina Sutera

Dieta è un termine di origine greca che vuol dire appunto “stile di vita” intesa come abitudini alimentari corrette supportate da un’adeguata attività fisica. Quindi, non si intende un regime restrittivo ed “affamante”( pratica spesso utilizzata per un periodo più o meno lungo) che spinge sovente a rituffarsi in vecchie abitudini alimentari, creando un circolo vizioso di sofferenza e di frustrazione (comunemente chiamato ‘’effetto yo-yo), ma un lavoro paziente fatto sull’equilibrio personale, che guidi ad instaurare un circolo virtuoso attraverso indicazioni semplici da seguire e col supporto di tecniche del benessere che siano appropriate e personalizzate.

Mangiare bene e fare una buona attività fisica sono certamente la strada da percorrere, ma da sole non bastano per giungere alla meta. La motivazione è sicuramente il primo passo, seguita da una buona dose di determinazione. Poi, la relazione che si instaura con il professionista che sostiene tale percorso: l’intenzione iniziale deve essere mantenuta nel tempo e una volta raggiunto l’obbiettivo del peso desiderabile deve essere fissato attraverso una dieta di mantenimento.

In questa relazione tra un professionista della salute e il paziente ci sono infinite variabili e per questo nel corso di questa rubrica vi presenterò il mio modo di approcciare all’argomento.

Posso anticiparvi che la mia visione è di tipo olistico: il benessere di un essere umano non può essere legato ad una sola sfera poiché siamo corpo e anima. Nessuna forma esteriore raggiunge un reale equilibrio finchè non vi sia una comunicazione intonata tra un ‘’dentro’’ e un ‘’fuori’’.

Da dietista mi sento di affermare che la bellezza non è questione di peso né di misure né di numeri. La bellezza è armonia, confronto tra come ci percepiamo da dentro e ciò che di noi vediamo riflesso in uno specchio.

La bellezza è l’amore con il quale ci prendiamo cura di noi, della nostra salute e quindi della nostra alimentazione. Questo attraverso la scelta del cibo buono, genuino, di qualità, semplice. Con la consapevolezza che ogni singolo boccone è ciò che diventiamo.

Da donna mi sento di affermare che la bellezza non è mai stereotipo. E’ certamente una umana ricerca di approvazione, ma mai paura del giudizio. E’ autostima, fierezza della propria individualità. La bellezza è l’amore per sé proteso verso l’altro.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.