La politica, la storia e l'entusiasmo di zio Emanuele :ilSicilia.it

il ricordo

La politica, la storia e l’entusiasmo di zio Emanuele

di
19 Gennaio 2021

Ci sarà tempo per ricordare la figura di Emanuele Macaluso, il suo impegno politico per liberare dal bisogno e dalla sofferenza la gente più povera e indifesa, migliorare le condizioni di vita dei lavoratori, tutelando diritti e dignità.

Oggi è il giorno del dolore e del ricordo di un Maestro, di una guida che possiamo paragonare a Virgilio che guidò Dante ad uscire dalla “selva oscura”. Egli, infatti, ci ha guidato in tutti questi anni per uscire da una “selva” , da una società in cui prevale l’ingiustizia, l’egoismo, la violenza e ci ha insegnato come affermare i valori della libertà e della democrazia.

Molti commentatori nel ricordarlo parleranno giustamente di personalità storica perché, infatti, storica è stata la sua battaglia contro la mafia, storico il suo impegno per il riscatto della Sicilia, storico il suo ruolo di dirigente politico nel Partito Comunista e dopo il suo scioglimento per costruire una forza politica che unificasse la storia del socialismo italiano ed europeo. Per tutti noi che lo abbiamo conosciuto era e sarà sempre lo “zio Manuele”, secondo il costume proprio di noi siciliani che chiamiamo così chi suscita rispetto, ammirazione e amore.

Faremo di tutto per ricordare ai meno giovani la sua storia e per farla conoscere alle nuove generazioni perché attraverso la storia di Emanuele Macaluso possano riscoprire il valore della politica, la passione e l’entusiasmo che crea quando la si esercita con disinteresse, serietà e rigore come lo zio Manuele ha fatto fino a pochi giorni prima di lasciarci. Egli ci ha insegnato di stare lontano dalla demagogia inconcludente, seppur camuffata da slogan efficaci e dalla facile retorica, come bisogna stare lontano dall’opportunismo di chi pensa che si debba vivere come il giunco che si cala quando passa la piena, per lo zio Manuele due facce della stessa medaglia. In ogni momento della battaglia politica, come nella vita, egli ci ha insegnato di usare la ragione, la razionalità che egli riusciva benissimo a coniugare con la passione. Dalle moltissime telefonate ricevute tutti ripetono che con la sua scomparsa si chiude un epoca con una vena di rimpianto e di rassegnazione. Noi speriamo al contrario che i suoi insegnamenti e il suo ricordo possano aiutarci per far nascere una nuova epoca fondata sugli ideali e i valori per cui lo Zio Manuele ha lottato e si è impegnato fino alla fine.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Vaccini, basta chiacchiere!

La consueta girandola dei colori delle regioni italiane colpisce ancora. Sembra di guardare dentro un caleidoscopio nel quale le forme ed i colori cambiano ad ogni movimento dell’oggetto

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin