La polizia riconsegna una tela preziosa rubata nel 1970 dall'Ospedale dei Bianchi :ilSicilia.it

Il ritrovamento

La polizia riconsegna una tela preziosa rubata nel 1970 dall’Ospedale dei Bianchi

di
25 Luglio 2020

La polizia di Palermo restituirà ufficialmente alla Diocesi di Monreale una preziosa tela, sottratta alla comunità corleonese nel 1970. La restituzione avverrà nei locali del Commissariato di P.S. “Corleone”, nel contesto di una cerimonia che vedrà presenti le autorità locali. Il dipinto, raffigurante Maria SS. del Lume, risalente al XVIII secolo e di autore ignoto, fino al giorno della sua scomparsa occupava uno dei due altari laterali della Cappella dello Spirito Santo dell´Ospedale dei Bianchi, posta frontalmente ad una seconda tela “gemella”, della medesima epoca e di medesimo autore, tutt’ora esistente e custodita presso la Chiesa Madre di Corleone.

A distanza di tanti anni i poliziotti del Commissariato corleonese hanno recuperato la tela in buono stato di conservazione. La consegna dell’opera d´arte verrà effettuata all’Arcivescovo di Monreale Michele Pennisi, così come disposto su delega della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Termini Imerese. Il ritrovamento e la restituzione del dipinto sono atti di legalità che riaffermano la presenza dello Stato e della sua autorità, capaci di permettere alla comunità Corleonese di riappropriarsi di parte della loro storia

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.