La Regione Siciliana lancia concorso per 1340 lavoratori, da potenziare Centri per l'impiego ed uffici :ilSicilia.it

NUOVE POSIZIONI APERTE PER DIPLOMATI E LAUREATI

La Regione Siciliana lancia concorso per 1340 lavoratori, da potenziare Centri per l’impiego ed uffici

di
24 Ottobre 2020

La Regione Siciliana lancia 1.340 nuove assunzioni all’interno dei Centri per l’impiego e nella Pubblica Amministrazione.

Le posizioni saranno destinate ad altrettati diplomati e laureati e saranno così distribuite: 1.300 andranno a potenziare i CpI dell’Isola, mentre i restanti 40 posti si libereranno negli uffici.

IL CONCORSO

Gli avvisi pubblici andranno in giunta la settimana prossima. Da quel momento la macchina della selezione si metterà in moto per andare in porto entro fine anno, quando dovrebbe essere celebrata la prima prova.

La porzione più consistente della selezione è quella dei Centri per l’impiego. La metà dei posti sarà riservata ai laureati, mentre per gli altri sarà sufficiente il diploma. In entrambi i casi, la Regione ha intenzione di affidarsi alla commissione Ripam. L’organismo interministeriale gestisce infatti i concorsi nella pubblica amministrazione e li attua tramite la piattaforma Formez.

La selezione, o almeno la preselezione dei candidati, avverrà con un test di cultura generale con domande a risposta multipla.

Intanto la Regione mette i motori avanti sulla riorganizzazione del personale. Martedì alle 16 si avvierà il confronto con i sindacati, che però hanno già confermato la protesta in programma il giorno prima per contestare le battute di Musumeci contro i dipendenti, giudicati “inutili nel 70 per cento dei casi”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Giotto e i Messicani

Non chiedetevi “cosa potete fare per il vostro paese” ma solamente “A cu appartieni?”. Lo scoglio insulare dove si infrange quello che potrebbe essere il nostro "sogno americano".
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin