La riforma urbanistica dopo 40 anni: tutte le novità | VIDEO Interviste :ilSicilia.it
Messina

Il convegno a Milazzo

La riforma urbanistica dopo 40 anni: tutte le novità | VIDEO Interviste

31 Ottobre 2019

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

La nuova riforma urbanistica regionale è stato il tema discusso oggi nel convegno “Un nuovo modello normativo per il governo del territorio siciliano-La riforma urbanistica dopo 40 anni”, all’hotel “Eolian” di Milazzo (ME).

Presenti al meeting promosso dall’Ordine degli architetti di Messina con l’ordine degli agronomi e dei forestali di Messina: l’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente Toto Cordaro, il deputato M5S Gianpiero Trizzino, il presidente dell’Ordine degli Architetti di Messina, Pino Falzea, la Vice Presidente dell’Ordine degli agronomi di Messina Roberta Andaloro (delegata regionale della federazione Agronomi per l’urbanistica) e l’editore de ilSicilia.it Maurizio Scaglione che ha moderato il dibattito.

Nella prima parte della tavola rotonda sono intervenuti gli urbanisti e i docenti universitari di Messina. Nella seconda parte, invece, si è aperto il dibattito e sono stati illustrati i punti cardine della nuova riforma che prevede “una semplificazione delle procedure autorizzative coniugata ad uno sviluppo organico del territorio che punti alla razionalizzazione dell’esistente e alla sostenibilità”.

“Consumo del suolo zero, economia circolare anche in ambiente urbanistico, Piano territoriale regionale, Pug (piani urbanistici generali)”: questi alcuni dei punti sottolineati dall’assessore Cordaro.

“Sui principi generali della riforma c’è condivisione – ha commentato Gianpiero Trizzino, componente della commissione Ambiente, Territorio e Mobilità all’Ars – anche perché riprendono direttive europee sull’economia circolare. Noi abbiamo una visione più ampia rispetto al Governo regionale, ma saremo un’opposizione costruttiva. Per quanto riguarda i tempi – ha concluso l’esponente dei 5 Stelle – considerando che abbiamo impiegato due anni per esitare in commissione la riforma sul sistema dei rifiuti, più o meno i tempi per l’approvazione della nuova legge urbanistica dovrebbero essere simili”.

“Speriamo che il 2020 sia l’anno della nuova riforma per il governo dei territori siciliani – ha detto Pino Falzea – si tratta di una legge che è strutturata bene, ma che può essere ancora migliorata puntando ancora di più sui centri storici, sulla rigenerazione dei territori già edificati, sulla possibilità che la conferenza di pianificazione comprenda anche la Valutazione Ambientale Strategica”. Per Stefano Salvo, presidente degli agronomi della provincia di Messina “Questa legge urbanistica ha il dovere di essere una riforma di sviluppo che consenta l’infrastrutturazione viaria e la riqualificazione degli edifici obsoleti, senza occupare nuovo suolo, ma coniugando le esigenze ambientali e quelle produttive del territorio”.

 

I dettagli nel SERVIZIO in alto.

 

SCORRI LE FOTO IN BASSO

Arch. Pino Falzea
Giampiero Trizzino

 

LEGGI ANCHE:

Milazzo: grande convegno sull’urbanistica, ecco la nuova riforma regionale

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Sembra facile?

"A volte sentire parlare la massa ti mette nelle condizioni di dover contare fino ad un milione per non esplodere in violente risposte davanti a palesi affermazioni ipocrite o davanti alle omissioni". Dal blog Epruno, di Renzo Botindari
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.