Amministrative, rinasce la DC a Palermo: abbraccio tra Cuffaro e Lagalla CLICCA PER LE FOTO :ilSicilia.it
Palermo

Le immagini della kermesse al Cinema Multisala Politeama

La rinascita della Dc Nuova di Cuffaro e le amministrative di Palermo CLICCA PER LE FOTO

di
20 Maggio 2022

GUARDA LE FOTO IN ALTO

E’ tornato e si vede, e ha riportato in auge la Balena Bianca: cori da stadio, baci e abbracci per la ‘rinascita’ della Democrazia cristiana di Totò Cuffaro, che in questi giorni a Palermo ha presentato i suoi candidati al consiglio comunale. Nel giorno che ha sancito il ritorno ufficiale in politica dell’ex governatore siciliano, in un Cinema Multisala Politeama gremito di sostenitori, è andato in scena anche l’abbraccio tra l’ex presidente della Regione Siciliana e quello che fu suo assessore alla Sanità, Roberto Lagalla, oggi candidato sindaco del centrodestra unito a Palermo.

I due sono legati da un rapporto storico e “un’amicizia che va oltre la politica“. E pazienza per le polemiche di questi giorni innescate da chi ha contestato il ruolo di nuovo attivo di Cuffaro in politica. “Peccato che si siano accorti del mio abbraccio a Lagalla con qualche ventennio di ritardo. L’ho scelto come mio assessore nel 2006, è mio amico dai primi anni di università, siamo amici di famiglia, il mio rapporto con Roberto è al di fuori e prima della politica“, ha detto il politico di Raffadali.

Cuffaro c’è, insomma, con tutto il suo entusiasmo, sebbene non da candidato: “Oggi rinasce la Democrazia cristiana ed è la realizzazione di un sogno non solo per me ma per le tante persone che hanno creduto in questo progetto – ha affermato Cuffaro alla kermesse di qualche giorno fa-. Questo momento, davanti a tutta questa gente, ha un importante valore personale: è il mio riscatto morale. Lo dovevo a me stesso, alla mia famiglia e a chi ha continuato a sostenermi e starmi sempre vicino”.

Questo momento – ha specificato ancora – davanti a tutta questa gente, ha un importante valore personale: è il mio riscatto morale. Lo dovevo a me stesso, alla mia famiglia e a chi ha continuato a sostenermi e starmi sempre vicino. L’obiettivo della DC Nuova è riportare all’interno della scheda elettorale un’idea che è quella che si fonda sui valori. Per le amministrative di Palermo abbiamo voluto candidare tanti giovani e tante donne perché riteniamo che occorra ripartire da loro per cambiare volto alla città di Palermo che si trova in una situazione disastrata: dal bilancio alle infrastrutture, dal commercio ai trasporti fino allo sport con infrastrutture fatiscenti o non agibili“.

Contenuti e programmi nuovi che nascono da valori antichi. Un’idea abbracciata dal candidato sindaco Lagalla: “Il nuovo soggetto politico della Dc si schiera con donne e uomini che intendono contribuire al processo di cambiamento e innovazione di questa città“, ha affermato il candidato a “Sono convinto che l’alleanza forte e coesa all’interno del centrodestra, recuperando un orientamento smarrito, può e deve rappresentare il senso e il significato nuovo di una Palermo che si vuole rilanciare. Occorre ritrovare una collaborazione forte tra pubblico e privato, associazionismo, volontariato e rompere un muro che per troppo tempo ha caratterizzato l’andamento di Palermo“, ha concluso l’ex Rettore dell’Università di Palermo.

Ma dei democristiani storici al Multisala non c’era solo Cuffaro. A tornare a blandire lo Scudo Crociato anche l’ex deputato regionale Nino Dina, che stuzzicato su un suo possibile ritorno in campo ha scherzato giocando sulla metafora calcistica: “Io di nuovo in campo? Sono qui come semplice dirigente accompagnatore“.

© Riproduzione Riservata

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.