Caltanissetta

il controesame a caltanissetta

La Saguto si difende davanti ai giudici: “Con Cappellano Seminara non parlavamo di soldi”

27 Febbraio 2019

Controesame davanti ai giudici di Caltanissetta, oggi 27 febbraio, per l’ex presidente della sezione Misure di prevenzione del tribunale di Palermo, Silvana Saguto, imputata per corruzione nella gestione del suo ufficio.

A fare le domande è il sostituto procuratore Claudia Pasciuti che le ha chiesto dei suoi rapporti con l’avvocato Gaetano Cappellano Seminara, anche lui imputato, il cui studio avrebbe avuto incarichi da amministratore giudiziario importanti dalla Saguto e sugli incarichi assegnati al marito del magistrato, l’ingegnere Lorenzo Caramma, anche lui imputato.  L’imputata ha ribadito la ricostruzione della scorsa udienza, durante l’esame col suo legale, l’avvocato Ninni Reina, e cioè che con Seminara parlavano di documenti mentre la pubblica accusa sospetta invece che fossero soldi.

Il pm, tra l’altro, ha chiesto chiarimenti all’ex presidente della sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Palermo su alcune intercettazioni in cui Silvana Saguto discuterebbe con Seminara di una consegna fatta a suo marito.

La Saguto, inoltre, si è difesa dicendo di essere stata un po’ maestra per molti magistrati palermitani: “Facevo lezione all’università, al Dems di Palermo e anche alla Cattolica di Milano. Al “club delle dieci mine” c’era sempre l’allora procuratore aggiunto di Palermo Leonardo Agueci e insieme a lui venivano diversi giovani sostituti, che lui portava perchè capissero come funzionavano le misure di prevenzione”.

LEGGI ANCHE:

Saguto: “Chinnici, Falcone e Borsellino miei maestri”

“I compensi autorizzati erano legittimi”, la Saguto assolta in appello dalla Corte dei conti

Il Csm rimuove Silvana Saguto dalla magistratura

 

 

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.