La scuola ai tempi del COVID, una necessaria alleanza tra comunità :ilSicilia.it

il convegno

La scuola ai tempi del COVID, una necessaria alleanza tra comunità

di
2 Settembre 2020

Un “patto di linguaggio” tra il mondo della scuola e quello dell’impresa, l’ha definito il sindaco della Città Metropolitana di Palermo Leoluca Orlando; “una necessaria alleanza tra comunità spesso imbrigliate in una logica di vasi chiusi“, l’ha chiamata l’assessore regionale all’Istruzione e Formazione Roberto Lagalla.

Una “intesa” tra cultura e operatori dell’economia che per Orlando e Lagalla va perfezionata e pensata come “opportunità” in una fase difficile e di crisi per via della pandemia da Covid-19. Una sorta di “appello” istituzionale quello che è venuto fuori nel corso dell’incontro ‘La scuola ai tempi del Covid-19‘ organizzato dal Distretto produttivo della Meccatronica in Sicilia a Palermo, nei cantieri culturali della Zisa, al quale hanno partecipato anche il presidente del Distretto Antonello Mineo, la dirigente del liceo linguistico ‘Cassara”, oltre a numerosi presidi e delegati del mondo della scuola.

Meccatronica ci dà la possibilità di avere consapevolezza che il mondo della formazione è la punta dell’iceberg della cultura. La domanda è: qual è oggi il rapporto tra cultura ed economia – ha detto Leoluca Orlando – E’ il tema centrale, che subisce un profondo cambiamento per effetto di questa pandemia, perché le grandi tragedie possono diventare una occasione di innovazione“.

Oggi abbiamo di fronte un nemico che pretende l’alleanza come cifra distintiva della nostra strategia di contrasto – ha avvertito l’assessore Lagalla – Non è pensabile che la scuola, l’impresa, la politica da soli possano avere la presunzione di superare separatamente una crisi di questo spessore”.

Un concetto rilanciato dal presidente di Meccatronica Sicilia, Antonello Mineo, che nei giorni scorsi aveva lanciato un appello alle Istituzioni per un “Patto made in Sicily’: “Questa emergenza impone il connubio tra scuola e imprese. In Sicilia, come in Italia, non si producevano Dpi, era tutto ‘made in Cina’ – ha affermato Mineo – Ci e’ stato chiesto un contributo per la riconversione delle aziende. Lo abbiamo fatto senza soldi pubblici. Mentre arrivavano mascherine dalla Cina senza sapere chi le avesse prodotte e con quali materiali, noi sottoponevano le nostre produzioni all’Inail, all’Istituto superiore di sanita’, ai laboratori d’analisi autorizzati. Lavoriamo ogni giorno perche’ l’isola sia autosufficiente nella produzione di Dpi ‘made in Sicily'”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Balzebù
di Balzebù

La stramberia dello stop alla Ztl notturna a Palermo

E’ possibile che questo sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, non riesca a mettere un freno alle stramberie del suo assessore alla Mobilità, Giusto Catania? Evidentemente, non ha una grande considerazione per i palermitani, proponendo l’abolizione della Ztl nella fascia oraria notturna
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Il senso del rossetto

Mi ostino a truccare le mie labbra con il rossetto, anche se in pochi lo vedranno. Si tratta di un atto di ribellione al clima che viviamo e a quella me stessa che, durante il lockdown, indossava sempre gli stessi vestiti ed era arrivata al fondo della sua sciatteria? Ebbene, eravamo solo agli inizi
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

Empatia e dieta

L’importanza della relazione con il professionista della salute, in una dieta per raggiungere il peso desiderabile e la cura delle emozioni. Cos'è l'empatia?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.