17 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.13
Palermo

la manifestazione si chiude in una data-simbolo

La «Settimana delle Culture» ricorda le vittime delle stragi del ’92

20 Maggio 2017

La sesta edizione della «Settimana delle Culture», ricorda le vittime delle stragi mafiose del ’92. Il 23 maggio, infatti, è in programma una serata interamente dedicata al ricordo del giudice Giovanni Falcone e delle vittime dell’eccidio di Capaci. Non è un caso, infatti, che quest’anno la Settimana delle culture si concluda in questa data: un giorno-simbolo che lega la cultura con la legalità e con la memoria, nella consapevolezza che non vi può essere cultura se si dimentica il contributo dato da quanti si sono sacrificati nella lotta alla mafia, per rendere Palermo e la Sicilia libere dal giogo di Cosa nostra.

Per tutta la giornata, a Palazzo Sant’Elia resterà esposto un grande pannello in ceramica raffigurante i magistrati Falcone e Borsellino, realizzato dall’artista Giuseppe Gerbino. Artista ceramista,  Gerbino, opera a Santo Stefano di Camastra. Di recente suoi lavori si trovano in un ristorante londinese, una sua opera è stata esposta nel padiglione della Sicilia all’Expo di Milano.

Alle 21 al Real Teatro Santa Cecilia, è in programma Il profumo dei limoni… 25 anni dopo, progetto musicale di Aida Satta Flores in memoria del giudice Giovanni Falcone. Con Aida Satta Flores in “Bellandare”, Sebastiano Burgaretta in “la voce della giustizia”, Angelo Di Liberto in Il bambino Giovanni Falcone, la Corale Polifonica “San Sebastiano” Polizia Municipale di Palermo, diretta dal Maestro Serafina Sandovalli, in “Ed al posto degli spari in città…il profumo dei limoni”, la Fanfara Colonnello Giacomo Alfano dell’associazione nazionale Bersaglieri. Con Alessandro Valenza (pianoforte), Lorenzo Profita (fisarmonica), Davide Rizzuto (violino), Giovanni Mattaliano (fiati), Davide Inguaggiato (contrabasso), Gaspare Costa (batteria). Contributo di beneficenza fino a esaurimento posti.

Sempre alle 21, al Cineteatro Lux, andrà in scena Ribelle, spettacolo teatrale in occasione dell’anniversario della morte del giudice Giovanni Falcone. A cura della Compagnia Teatrale Meraviglioso. Testi e regia sono di Orazio Bottiglieri.

Tag:
Libri e Cinematografo
di Andrea Giostra

Antonella Biscardi, scrittrice e produttrice, si racconta in un’intervista

Intervista ad Antonella Biscardi, scrittrice e produttrice "Nel mio libro c’è un invito a rallentare, un po' come andare in bicicletta, con il vento fra i capelli e camminare lenti verso la vita, guardandola, accogliendola, non divorandola … nasce dal desiderio di comunicare positività, dolcezza e amore. I miei hashtag sono: #felicità #amore #tradizioni #ricordi #vita #pezzidinoi".
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.