La Sicilia al centro della "Settimana europea delle regioni e delle città 2018" :ilSicilia.it

mercoledì 10 ottobre

La Sicilia al centro della “Settimana europea delle regioni e delle città 2018”

9 Ottobre 2018

L’itinerario arabo-normanno, che si snoda tra Palermo, Monreale e Cefalù, riconosciuto dall’UnescoPatrimonio mondiale dell’umanità”, sarà al centro della Settimana europea delle regioni e delle città 2018, un’iniziativa organizzata dalla Regione, in collaborazione con il Comune di Palermo, che si svolgerà mercoledì 10 ottobre all’Ufficio di Bruxelles di Rue Belliard.

Palermo Capitale della cultura 2018 è una delle principali iniziative culturali e turistiche promosse dalla Regione. Le attività comprendono mostre, concerti, eventi interattivi, un nuovo approccio per l’istruzione e il turismo, opportunità di lavoro per i giovani e l’incontro tra culture diverse.

Dopo i saluti di benvenuto di Vincenzo Falgares, dirigente incaricato dell’Ufficio di Bruxelles e dirigente generale del dipartimento regionale degli Affari extraregionali, interverranno: Sebastiano Tusa, assessore regionale dei Beni Culturali, Andrea Cusumano, assessore ai Beni culturali del Comune di Palermo e Paolo Fontani, direttore dell’Ufficio di collegamento dell’Unesco presso l’Ue a Bruxelles.

Concluderà l’incontro Gaetano Armao, vicepresidente e assessore regionale all’Economia, componente del Comitato delle regioni e vicepresidente della commissione Isole della Conferenza delle regioni periferiche e marittime

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.