La Sicilia meta turistica europea preferita dagli americani :ilSicilia.it

Lo rivela la rivista Forbes

La Sicilia meta turistica europea preferita dagli americani

di
23 Ottobre 2019

La Sicilia è tra le mete turistiche maggiormente apprezzate dagli statunitensi secondo la popolare rivista Forbes.

Nella lista delle migliori destinazioni per il 2020 stilata dall’agenzia Ovation Travel Group’s per Forbes.com, che prende in considerazione le vendite e le aspirazioni dei clienti, infatti, fra le destinazioni più gradite dagli statunitensi c’è la nostra regione, che si guadagna la seconda posizione in classifica.

Una delle motivazioni che hanno portato la Sicilia così in alto è la presenza di alcune delle attrazioni turistici più belle del mondo, come la Valle dei Templi o l’Etna.

La Sicilia, dunque, si piazza al secondo posto in assoluto tra le destinazioni preferite dagli statunitensi, mentre è addirittura prima tra quelle Europee. Insieme all’Isola anche la Douro Valley in Portogallo, Dubrovnik in Croazia e Kotor in Montenegro. Tra le mete turistiche internazionali troviamo Cape Town in Sudafrica, la Patagonia di Argentina, Kigali in Ruanda, il Deserto di Atacama e Chiang Mai in Thailandia.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin