La Sicilia secondo Rossellini al "De Seta" | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Palermo

Omaggio al grande regista italiano

La Sicilia secondo Rossellini al “De Seta”

14 Febbraio 2017

“Idea di un’isola. La Sicilia secondo Rossellini“, prodotto su commissione di una televisione americana e con il contributo della Rai, sarà proiettato il 17 febbraio alle 21 a Palermo al cinema De Seta, ai Cantieri culturali alla Zisa. Scritto dal regista insieme al figlio Renzo (presente alla proiezione insieme al regista Franco Maresco e al critico Bruno Roberti), il lavoro è commentato dalla voce di Corrado Gaipa e dalle musiche di Mario Nascimbene. L’iniziativa è dell’associazione Lumpen, che in occasione di Bam – Biennale Arcipelago Mediterraneo, dedica una due giorni a Rossellini. Il 18 toccherà a “Stromboli“. Le due serate, a partire dalle 20.30, prevedono un omaggio a Vittorio De Seta curato dalla Filmoteca regionale, in attesa dell’iniziativa a lui dedicata in primavera. Saranno proiettati “Contadini del mare” e due interviste a De Seta nel 1995 (di Daniele Ciprì e Franco Maresco, una conversazione fra De Seta e Goffredo Fofi, moderata da Maresco) e nel 2008, realizzata da Gian Mauro Costa.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Magistratura e politica

Dal blog "Segreti e non misteri", Alberto Di Pisa riflette sul difficile rapporto fra magistratura e politica, in uno sistema di diritto come quello italiano.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.