La Sis completerà il passante ferroviario. Trovato l'accordo, finisce il rischio incompiuta :ilSicilia.it
Palermo

I sindacati salvano 30 posti di lavoro, via agli esuberi per 175 unità

La Sis completerà il passante ferroviario. Trovato l’accordo, finisce il rischio incompiuta

di
7 Aprile 2017

Raggiunto l’accordo tra i sindacati degli edili e il colosso italo-spagnolo Sis, in merito ai licenziamenti proposti vista la fase di ultimazione del Passante ferroviario di Palermo. Nell’attesa di conoscere l’esito dell’Atp (l’accertamento tecnico preventivo, ndr) sui 100 milioni di costi extra dell’appalto,  chiesti dalla ditta per l’aumento generale dei prezzi dal 2008 a oggie su cui si pronuncerà entro l’anno il Tribunale di Roma, i sindacati di Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil esultano per aver salvato quasi 30 posti di lavoro.

“Abbiamo limitato i danni nella difficile vertenza del cantiere del passante ferroviario di Palermo – spiega Antonino Cirivello, segretario generale della Filca Cisl Palermo Trapani che, insieme a Feneal Uil e a Fillea Cgil, ha incontrato i vertici della Sis all’ufficio provinciale del lavoro di Palermo – . I licenziamenti purtroppo continuano a persistere ma sono stati salvati quasi 30 posti di lavoro e si è preservato il futuro dell’opera. L’azienda ha proposto 200 licenziamenti poi scesi a 175, ci sono possono essere però ancora speranze per altri lavoratori, legate allo sblocco del nodo di vicolo Bernava“.

 

Si tratta del “tappo” di soli 58 metri che impedisce da oltre 3 anni di ultimare la galleria “Imera-Lolli” della tratta A del passante. La Regione ha autorizzato la variante da 18 milioni di euro, ma si attende il via libera alle demolizioni dei 5 edifici danneggiati. Al posto degli edifici sorgerà un grande giardino. Per questa grossa variante si attende pure una variante al Prg.

vicolo Bernava giardino
Il progetto del giardino in vicolo Bernava (post demolizioni)

Al termine della riunione sono stati raggiunti due importanti obiettivi: “La Sis si è impegnata formalmente – aggiunge Cirivello – a reimpiegare le maestranze in altri cantieri dislocati in tutto il territorio nazionale, primo fra tutti quello della pedemontana. Inoltre l’azienda ha sancito per iscritto la volontà di completare il passante ferroviario senza fare ricorso ai subappalti e agli affidatari, quindi solo con i propri lavoratori”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.