16 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 16.48
Catania

gli venti hanno avuto lo stesso ipocentro

La terra trema ancora sull’Etna: due scosse alle prime luci dell’alba

8 Gennaio 2019

Due scosse di terremoto sono state registrate sull’Etna dall’Ingv, l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia: la prima, alle 6,42 di magnitudo 2.4, e la seconda, sempre alla stessa ora, di magnitudo 2.2.

I due eventi hanno avuto lo stesso ipocentro: tra i 3 e i 4 chilometri a nord-ovest di Milo, a una profondità di 6 chilometri. Non sono stati segnalati danni a cose o persone.

Finora, sono quasi un centinaio le ordinanze di sgombero firmate dal sindaco di Zafferana Etnea, Alfio Vincenzo Russo, per inagibilità, totale o parziale, degli immobili causata dal sisma dello scorso 26 dicembre. Lo rende noto il Comune sottolineando che i proprietari degli immobili inutilizzabili potranno “attingere al Contributo di autonoma sistemazione la cui entità varia a seconda del numero di componenti del nucleo familiare”.

 

Anche lo Stromboli continua la sua attività

Continua l’attività eruttiva nello Stromboli, nelle Eolie, monitorato da Protezione civile e Ingv. Una motovedetta della guardia costiera tiene sotto osservazione anche la sciara del fuoco. Le escursioni sono autorizzate fino a quota 400 metri a seguito dell’ordinanza del sindaco Marco Giorgianni.

 

Leggi anche:

Terremoto, nuovo sisma di 3,5 gradi nel Catanese. Notte di scosse

 

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.