19 Marzo 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.54
Catania

gli venti hanno avuto lo stesso ipocentro

La terra trema ancora sull’Etna: due scosse alle prime luci dell’alba

8 Gennaio 2019

Due scosse di terremoto sono state registrate sull’Etna dall’Ingv, l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia: la prima, alle 6,42 di magnitudo 2.4, e la seconda, sempre alla stessa ora, di magnitudo 2.2.

I due eventi hanno avuto lo stesso ipocentro: tra i 3 e i 4 chilometri a nord-ovest di Milo, a una profondità di 6 chilometri. Non sono stati segnalati danni a cose o persone.

Finora, sono quasi un centinaio le ordinanze di sgombero firmate dal sindaco di Zafferana Etnea, Alfio Vincenzo Russo, per inagibilità, totale o parziale, degli immobili causata dal sisma dello scorso 26 dicembre. Lo rende noto il Comune sottolineando che i proprietari degli immobili inutilizzabili potranno “attingere al Contributo di autonoma sistemazione la cui entità varia a seconda del numero di componenti del nucleo familiare”.

 

Anche lo Stromboli continua la sua attività

Continua l’attività eruttiva nello Stromboli, nelle Eolie, monitorato da Protezione civile e Ingv. Una motovedetta della guardia costiera tiene sotto osservazione anche la sciara del fuoco. Le escursioni sono autorizzate fino a quota 400 metri a seguito dell’ordinanza del sindaco Marco Giorgianni.

 

Leggi anche:

Terremoto, nuovo sisma di 3,5 gradi nel Catanese. Notte di scosse

 

 

Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

Wanted perde un uomo fondamentale

Il 10 marzo del 241 a.C. la battaglia delle Egadi metteva fine alla prima guerra punica cambiando la storia del Mediterraneo con la vittoria dei Romani sui Cartaginesi.