"L'acqua del Parco non si tocca", protesta dei residenti ad Altofonte :ilSicilia.it
Palermo

INDETTA ASSEMBLEA CITTADINA PER DISCUTERE DELLA QUESTIONE

“L’acqua del Parco non si tocca”, protesta dei residenti ad Altofonte

di
23 Luglio 2020

Ad Altofonte monta la protesta dei residenti sulla gestione del servizio idrico.

I cittadini hanno iniziato a mostrare il proprio dissenso appendendo delle lenzuola con scritto “L’acqua ru Parco non si tocca“. Inoltre, è previsto per oggi alle 18:00 un incontro cittadino in cui i residenti discuteranno delle future iniziative da intraprendere per tutelare il proprio territorio.

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO AD AMAP

Fra i motivi del contendere, spicca sicuramente l’affidamento della gestione della rete ad AMAP, nel ruolo di ente unico delle reti comunali.

Un anno fa, in consiglio comunale, l’assemblea ha votato all’unanimità per mantenere la salvaguardia delle acque della zona. Ma a quanto pare questo tutto ciò non è bastato.

L’ATI ha deciso di trasferire il servizio per mancanza dei requisiti. Come si legge infatti nella relazione presentata dall’Ati, vi sarebbe la “carenza dei presupposti di cui all’art.147 comma 2 d.lgs. 152/2006, ciò con particolare riguardo al requisito della tutela della fonte idrica impegnata, nonché quella del corpo idrico ricettore“.

Un problema sul quale proprio l’ATI si era riunita lo scorso giugno in una assemblea. In tal consesso erano presenti i sindaci di Altofonte (Angela De Luca), di Terrasini (Giosuè Maniaci), di Giardinello (Antonio De Luca), di Cinisi (Giangiacomo Palazzolo) e l’assessore Roberto Davì, in rappresentanza del comune di Borgetto. Un problema quindi che riguarda diversi comuni della provincia di Palermo e a cui si cerca una soluzione rapida.

Intanto, il gruppo di minoranza “Insieme per Altofonte” ha lanciato una petizione popolare con una raccolta firma. In essa, il movimento ribadisce il sostegno al primo cittadino ad intraprendere ogni iniziativa utile a mantenere la gestione delle acque locali. Inoltre, viene richiesto ad ATI di riconoscere la salvaguardia della gestione del servizio idrico.

Intanto, l’amministrazione comunale si sta già muovendo per difendere al meglio delle sue possibilità i diritti della propria cittadinanza.

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

Blog

di Renzo Botindari

E se fosse colpa del “mal bianco”?

La nostra città è come una bella pianta ammalata e piena del “mal bianco”, un grosso parassita che tarpa qualunque fioritura e che non permette ai fiori di schiudersi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin