L'aeroporto di Palermo torna a volare, Gesap annuncia nuove rotte :ilSicilia.it
Palermo

DOPO LE CONFERME DI ALITALIA E AIR DOLOMITI

L’aeroporto di Palermo torna a volare, Gesap annuncia nuove rotte

di
16 Giugno 2020

L’aeroporto di Palermo riprende il suo pieno regime d’attività con una programmazione più corposa, dopo il periodo nero del lockdown e la ripartenza progressiva delle ultime settimane. E, come ha annunciato un comunicato della Gesap, l’ente gestore dello scalo Falcone e Borsellino,  lo fa con un’offerta di collegamenti aerei incoraggiante rispetto agli effetti di un’emergenza sanitaria e economica che comunque non è ancora cessata.

Diciannove rotte domestiche già a partire dal 18 giugno e rotte internazionali da attivare nel pieno dell’estate. Finora, oltre ad Alitalia, che nei mesi scorsi ha garantito i voli da e per Roma e, successivamente, il collegamento con Milano con un volo giornaliero, lo scorso 5 giugno è arrivata anche la Air Dolomiti, compagnia veronese controllata da Lufthansa con 4 voli alla settimana da e per Firenze. A questa sta per aggiungersi anche EasyJet, con diverse destinazioni europee.

Sempre secondo la nota della Gesap il 18 e il 21 giugno saranno le date dalle quali Volotea e Ryanair attiveranno rispettivamente i loro voli nazionali. A questi , dopo una decina di giorni seguiranno anche rotte internazionali, che saranno per la maggior parte attive a luglio o all’inizio di agosto. Nei giorni scorsi la Gesap ha inoltre ottenuto il via libera per i voli operati da Air France (dal 13 luglio, su Parigi Charles de Gaulle) e British Airways (dal 4 luglio, su Londra Heathrow).

Tra le destinazioni internazionali, la Francia è la più gettonata: 12 i  collegamenti col capoluogo siciliano. Seguono la Germania con dieci destinazioni e l’Inghilterra con sette.

Un’estate anomala ma che non sarà certo spenta sul fronte del traffico aereo  visto che la Gesap conta di far volare per la stagione estiva circa 400mila passeggeri al mese, distribuiti tra  70 collegamenti, tra voli di linea e charter.

“Questa programmazione è il risultato della continuità dei rapporti commerciali della Gesap con le compagnie aeree – ha detto l’amministratore delegato Giovanni Scalia. Palermo e il suo territorio rimangono al centro dei progetti di business delle più importanti aerolinee che con noi hanno l’obiettivo di ampliare sempre di più il ventaglio delle destinazioni offerte ai viaggiatori”.

Nei prossimi giorni la società conoscerà le decisioni delle compagnie su alcuni voli che al momento rimangono sospesi.

LE TRATTE DISPONIBILI

L’aeroporto di Palermo – in questi mesi rimasto sempre aperto – conferma l’applicazione di tutti i protocolli stabiliti dal governo, per accogliere in piena sicurezza i passeggeri: obbligo di indossare la mascherina, costante azione di sanificazione degli ambienti del Terminal, percorsi diversificati tra passeggeri in entrata e in uscita, termoscanner e termometri a infrarossi per il controllo della temperatura corporea, erogatori di disinfettanti installati lungo i percorsi, segnaletica per il distanziamento fra passeggeri.

Ecco i collegamenti ad oggi disponibili.

Ancona (Volotea), Napoli (Volotea,EasyJet), Bari (Volotea), Olbia (Volotea), Cagliari (Volotea), Pescara (Volotea), Roma Fiumicino (Alitalia, Ryanair), Firenze (Vueling,AirDolomiti), Pisa (Ryanair), Genova (Volotea), Bologna (Ryanair), Venezia (Volotea), Verona e Torino (Volotea e Ryanair), Milano Malpensa (Alitalia, EasyJet, Ryanair, Neos), Bergamo (Ryanair), Trieste (Volotea), Pantelleria e Lampedusa (DAT). I  collegamenti con la Francia saranno su Parigi Charles de Gaulle (Air France, Enter Air, Travel Service),  Parigi Orly (EasyJet, Transavia), Lione (EasyJet, Transavia, Travel service), Tolosa (Ryanair, Travel service), Parigi Beauvais (Ryanair), Bordeaux (Ryanair, Enter Air), Marsiglia (Ryanair, Enter Air), Deauville (Enter Air), Nantes (Transavia, Enter Air, Travel Service), Mulhouse (Travel Service), Montpellier (Transavia), Lille (Travel Service). Dieci le rotte da e per la Germania:  Colonia (Ryanair, Enter Air, Eurowings), Stoccarda (Ryanair, Enter Air, Eurowings), Francoforte (Lufthansa), Monaco (Lufthansa), Dusseldorf (Ryanair/Lauda), Norimberga (Ryanair), Berlino Schoenefeld (Ryanair), Memmingen (Ryanair), Francoforte Hahn (Ryanair), Dusseldorf Weeze (Ryanair); 7 rotte fra Gran Bretagna e Irlanda : Londra Heathrow (British Airways), Londra Stansted (Ryanair), Londra Gatwick (EasyJet), Londra Luton (EasyJet), Liverpool (EasyJet), Manchester (Ryanair), Dublino (Ryanair). Ci sono anche 6 rotte per Polonia, Romania, Ungheria: Cracovia (Ryanair, Enter Air), Wroclaw (Ryanair, Enter Air), Katowice (Enter Air), Varsavia (Enter Air), Bucarest Otopeni (Ryanair), Budapest (Ryanair);
4 collegamenti con la Spagna: Madrid (Ryanair, Air Nostrum-Iberia), Valencia (Ryanair), Siviglia (Ryanair), Barcellona (Vueling);
4 rotte per Belgio, Olanda e Lussemburgo: Bruxelles (Brussels, Travel Service), Charleroi (Ryanair), Rotterdam (Transavia), Lussemburgo (Luxair);
3 rotte fra Svizzera e Austria:   Ginevra (EasyJet), Zurigo (Swiss), Vienna (Austrian, Ryanair/Lauda); 3 rotte per la Scandinavia: Oslo (Scandinavian), Stoccolma (Scandinavian, Norwegian), Copenhagen (Scandinavian) e una per  Tunisi (Tunisair Express) e Malta (Air Malta).

© Riproduzione Riservata
Tag:
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

La parola ‘dieta’

Dieta è un termine di origine greca che vuol dire appunto “stile di vita” intesa come abitudini alimentari corrette supportate da un’adeguata attività fisica
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.