L’alleanza con il Partito democratico è stata la tomba del Movimento 5 stelle :ilSicilia.it

la riflessione di balzebù

L’alleanza con il Partito democratico è stata la tomba del Movimento 5 stelle

di
16 Novembre 2020

Su una cosa Di Battista e Di Maio, si sono trovati – a parole – d’accordo nel corso dei travagliati Stati generali del Movimento 5 stelle: non ci sarà un terzo mandato per gli attuali parlamentari e ministri in carica. L’unico che potrà ricandidarsi, perché attualmente non riveste alcuna carica pubblica, è Alessandro Di Battista che rappresenta l’anima dura e pura del movimento grillino, ma che non sembra in grado di aggregare il consenso. Anche perché il declino del M5s è ormai inesorabilmente iniziato e nessuno riuscirà a fermarlo.

Ma chi glielo dirà a Giancarlo Cancelleri che non potrà ricandidarsi per la terza volta alla carica di presidente della Regione siciliana? Di Battista ha chiesto che sia scritto nero su bianco che il carrierismo è vietato ai pentastellati. Ma ancora non è stato scritto nulla e potrebbe essere sempre trovato un espediente per evitare la tagliola. E siccome per i consiglieri comunali, il terzo mandato è ormai stato metabolizzato, non mi sorprenderebbe se l’elezione del presidente della Regione venisse equiparato a quello di consigliere comunale. Un livellamento che potrebbe andare bene per la Regione Molise o per la Regione Marche che hanno gli stessi abitanti di Palermo o Catania, ma la Sicilia non mi sembra la stessa cosa. Ma c’è da aspettarsi di tutto da questi cacciatori di poltrone. A parte il fatto che bisogna essere proprio ostinati nel volere riconcorrere a tutti i costi la terza sconfitta consecutiva. Se Cancelleri non ce l’ha fatta nel 2017 quando il M5s era al massimo dei consensi in Sicilia, difficilmente potrà essere eletto nel 2022. Il gruppo parlamentare dell’Ars, peraltro, ha subito anche una scissione che ha visto andare via ben cinque deputati su venti. L’alleanza con il Partito democratico è stata la tomba del Movimento 5 stelle. Ne è la dimostrazione lampante il silenzio sul Mes durante la kermesse grillina, che il Pd invece invoca quotidianamente.

Ma le lotte interne al M5s non sono affatto finite. Ne vedremo ancora delle belle, nei prossimi giorni e nelle prossime settimane.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin