L'amministrazione giudiziaria getta la spugna: dopo 5 anni dal sequestro fallisce la SoilGeo :ilSicilia.it
Palermo

Licenziati in 14. L'impresa di trivellazioni fu fermata nel 2012 dalla Dia

L’amministrazione giudiziaria getta la spugna: dopo 5 anni dal sequestro fallisce la SoilGeo

di
22 Gennaio 2018

Licenziati i 14 dipendenti della SoilGeo, azienda sotto sequestro dall’ottobre 2012, operante nel campo delle trivellazioni e consolidamento terreni. Ne dà notizia la Fillea Cgil.

L’impresa era finita al centro delle cronache per aver ricevuto l’appoggio dei boss Lo Piccolo e Antonino Cinà negli appalti del Passante ferroviario e del tram di Palermo.

Il sindacato degli edili spiega che “l’azienda, appartenuta all’imprenditore Sergio Troia, ha chiuso i battenti dopo che i nuovi amministratori giudiziari Mauro Mascellaro e Giuseppe Polizzotto, subentrati a settembre alla precedente gestione, hanno ravvisato una crisi aziendale sul piano economico e finanziario. Tant’è che l’azienda non è stata più in condizione di potere operare. Pertanto è stata messa subito in liquidazione”.

Piero Ceraulo - Fillea Cgil
Piero Ceraulo – Fillea Cgil

Dopo quasi 5 anni dal sequestro Troia, veniamo a conoscenza dopo il confronto con i nuovi amministratori che l’azienda ha accumulato debiti e che il capitale sociale è stato depauperato – dichiara Piero Ceraulo della segreteria Fillea Cgil Palermo – Abbiamo chiesto di procedere a un piano di ristrutturazione aziendale, attingendo agli ammortizzatori sociali. Ma l’azienda non ha voluto saperne”.

Secondo la Fillea, la SoilGeo nel campo delle trivellazioni del suolo, avrebbe potuto trovare spazio nei cantieri del passante ferroviario e dell’anello ferroviario. “Ma l’azienda non ha voluto partecipare agli appalti ritenendo di essere ormai fuori mercato – aggiunge Ceraulo – Sta di fatto che l’appalto l’ha vinto poi un’azienda che ha chiesto in prestito pezzi di macchinari alla SoilGeo. La Fillea – aggiunge Ceraulo – proseguirà con l’acquisizione di tutte le informazioni possibili. Chiediamo alla sezione misure di prevenzione del Tribunale di fare un accertamento in merito al buco di bilancio che si è a creato negli ultimi anni e di cui siamo venuti a conoscenza solo adesso”.

Vicolo Bernava (2013-2015)
Vicolo Bernava (2013-2015) © D. G.

Nell’accordo sottoscritto tra la Fillea e i liquidatori, il sindacato ha chiesto l’inserimento di 24 mesi di clausola di salvaguardia per i lavoratori in caso di cessione ad altre aziende interessate all’acquisizione societaria o all’affitto aziendale, un’indennità aggiuntiva per il danno causato dal licenziamento e il pagamento in anticipo dei periodi di cassa integrazione.

Quando nel 2012 la SoilGeo è andata in amministrazione giudiziaria, sono stati congelati tutti i debiti e l’azienda è ripartita da zero. “Era in una condizione di vantaggio per poter riscuotere i crediti e rimettersi sul mercato. Tenere in vita un’azienda di questo tipo è già difficile per un imprenditore. Affidare l’azienda a persone che con nessuna esperienza nel settore è stata una sconfittacommentano i lavoratori – Il risultato è stato che l’azienda è diventata sempre meno competitiva e si è autoesclusa dal mercato. Non sono stati più acquistati i ricambi per i macchinari e il parco macchine si è depauperato. Fin quando l’azienda non è uscita da qualsiasi ambito lavorativo, riducendo sempre più il numero di nuove commesse e limitandosi a esaurire quelle passate. Nell’agosto 2017 – concludono i lavoratori – quando è subentrato il nuovo amministratore, ha trovato i conti in una situazione disastrosa”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Redazione

Dalle 700 bare ai Rotoli alla vita eterna!

Il progetto del cimitero da realizzare a Ciaculli risale al 2007, ben 13 anni or sono. Nel 2012 viene inserito nel piano triennale delle opere pubbliche del comune di Palermo, ma senza un euro di finanziamento
Politica
di Elio Sanfilippo

La politica, la storia e l’entusiasmo di zio Emanuele

Ci sarà tempo per ricordare la figura di Emanuele Macaluso, il suo impegno politico per liberare dal bisogno e dalla sofferenza la gente più povera e indifesa, migliorare le condizioni di vita dei lavoratori, tutelando diritti e dignità

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin