Lampedusa, primi passaggi alla Lega: "Stanchi del buonismo sull'immigrazione" :ilSicilia.it

Presidente consiglio comunale aderisce al Carroccio

Lampedusa, primi passaggi alla Lega: “Stanchi del buonismo sull’immigrazione”

di
28 Maggio 2019

Dopo la tornata elettorale per le Europee il presidente del consiglio comunale di Lampedusa, Davide Masia dichiara la propria appartenenza alla Lega di Matteo Salvini.

“Il voto espresso a Lampedusa – ha detto Masia – che vede la Lega di Salvini primo partito sta a significare che a Lampedusa siamo stanchi del buonismo per l’immigrazione. Io sono stato eletto in una lista civica con Totò Martello sindaco, lui ha idee diverse dalle mie relativamente all’immigrazione ma il programma che abbiamo sottoscritto nel 2017, continuerò a condividerlo”.

“Non prevedo, quindi, nessun tipo di ripercussione sulla amministrazione comunale che presiedo. La Lega a Lampedusa è presente da molti anni – ha aggiunto – grazie sostanzialmente alla ex senatrice, Angela Maraventano con la quale vivo un buon rapporto”.

 

LEGGI ANCHE:

A Lampedusa stravince la Lega con oltre il 45 per cento dei voti

© Riproduzione Riservata
Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

La rabbia e il giro del corridoio magico

Benvenuti nel mio “corridoio magico” dal quale mi auguro uscirete cambiati grazie all’induzione e all’attivazione dell’energia inconscia che rivoluziona e riassetta i processi spontanei di autoguarigione ed evoluzione
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.