L'Anpe Sicilia: "Ok dal M5S a rielaborare il ddl sul Pedagogista scolastico" :ilSicilia.it

LE PAROLE DELLA COORDINATRICE DANIELA VIRGILIO

L’Anpe Sicilia: “Ok dal M5S a rielaborare il ddl sul Pedagogista scolastico”

di
14 Febbraio 2021

Arriva la disponibilità dei 5 Stelle (firmatari del ddl) al confronto ed alla collaborazione per ottimizzare il disegno di legge che andrebbe ad istituire la figura del pedagogista scolastico. Le modifiche le aveva richieste, solo 48 ore prima, Daniela Virgilio ricercatrice, pedagogista del coordinamento ANPE Sicilia (Associazione Nazionale Pedagogisti Italiani) con una missiva inviata all’Assemblea regionale per sensibilizzare tutta la politica sull’importanza del ruolo svolto dalla pedagogia.

L’On. Di Caro (capogruppo 5 Stelle), primo firmatario del ddl, l’On. Zito (deputato segretario) hanno comunicato alla Dr.ssa Virgilio la disponibilità del Movimento a collaborare per rielaborare il disegno di legge, ed anche altre parti politiche le hanno comunicato la loro disponibilità alla collaborazione. La ricercatrice è conosciuta dalla deputazione regionale per le sue competenze tecniche e per l‘impegno nella redazione di leggi, infatti, nella precedente legislatura ha redatto, seguito i lavori in commissione, ed elaborato gli emendamenti attuativi della legge che ha istituito in Sicilia (prima regione in Italia) le bio-banche di ricerca. Per questa legge, firmata trasversalmente da diverse aree politiche ha ottenuto un importante riconoscimento dalla Fondazione BRF Onlus – Istituto per la Ricerca Scientifica in Psichiatria e Neuroscienze, il sostegno ufficiale dall’UNESCO, l’elogio da TELETHON.

Daniela Virgilio dichiara: “Ho sentito gli esponenti di quasi tutti gli schieramenti politici e raccolto la disponibilità a dare un segnale importante alla categoria dei pedagogisti in quest’era che più che mai necessita di una coraggiosa svolta nel riconoscimento della professione. Con molti dei deputati si sta già valutando di predisporre azioni forti, propedeutiche ad un riconoscimento nazionale dell’ordine dei pedagogisti. Vedremo, in considerazione dell’autonomia siciliana, quali azioni sarà possibile avviare. Intanto, ai 5 Stelle va sicuramente il grazie dei pedagogisti per aver avviato un processo virtuoso che sta portando ad una seria responsabilizzazione delle parti politiche sul ruolo della pedagogia come disciplina strategica per affrontare le vulnerabilità sociali e per promuovere, finalmente, la salute nelle scuole”.

 

 

LEGGI ANCHE:

Anpe Sicilia contro ddl M5S: “Pedagogista ed educatore due professioni distinte”

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Da flop a fenomeno planetario

Nel maggio del 2017 in Spagna viene messa in onda per la prima volta la serie tv "La casa de papel" che, dopo un lusinghiero iniziale consenso di pubblico, vede diminuire rapidamente gli ascolti - tanto che al termine della seconda stagione i produttori e di conseguenza il cast ritengono concluso il progetto

La GiombOpinione

di Il Giomba

L’epoca dell’ansia

Accusano i giovani di non buttarsi e di aver sempre più paura: siamo sicuri che sia soltanto colpa loro? Non sempre, infatti, le cose sono come sembrano...

Blog

di Renzo Botindari

Sei sempre tu “uomo del mio tempo”

E si, ci sono periodi e questi sono quelli delle mutazioni genetiche, i più fortunati stanno afferrando le scialuppe di salvataggio e qualcuno ha pure fatto fuoco su gli altri fuggitivi pur di avere un posto, gli altri provano a rifarsi una verginità
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin