“L’appel du sang”, al Palazzo dei Congressi il film sulla Taormina del 1919 :ilSicilia.it
Messina

la pellicola è arrivata da Londra

“L’appel du sang”, al Palazzo dei Congressi il film sulla Taormina del 1919

29 Giugno 2019

Un irripetibile appuntamento con la storia per la città di Taormina domenica 30 giugno, alle ore 18, nella sala grande del Palazzo dei Congressi, dove sarà proiettato il film “L’appel du sang”, girato interamente a Taormina nel 1919. Sarà l’unica occasione per fare un raffronto tra la Taormina di ieri e di oggi attraverso le immagini della preziosa pellicola e scoprire i volti degli antichi abitanti di Taormina, come il mitico attore, taorminese doc, Salvatore Lo Turco. La pellicola è conservata presso il British Film Institute di Londra, che dopo anni di insistenza, il segretario generale di Taormina Arte Ninni Panzera è riuscito ad ottenere.

Dopo questa proiezione non ci sarà modo di rivedere questo film, che per altro è senza sonoro. Il film potrà essere vista soltanto una volta, a causa dello stato precario dopo cent’anni. L’unico studioso che ha visto, a Londra tanti anni fa, il film è Toto Roccuzzo, autore del libro “Taormina, l’isola nel cielo”, che ha scritto per noi una sua memoria su quella visione. Si tratta di un’occasione storica – evidenzia il sindaco, Mario Bolognari – e per questo invito tutti i cittadini di Taormina a questo evento culturale”.

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.