L'Ars fissa i tempi per la Finanziaria, entro fine mese le dimissioni di Sgarbi :ilSicilia.it

Miccichè: "Governo e parlamento non sono responsabili del ritardo"

L’Ars fissa i tempi per la Finanziaria, entro fine mese le dimissioni di Sgarbi da assessore regionale

15 Marzo 2018

L’imperativo categorico per la conferenza dei capigruppo, riunita oggi a Palazzo Reale, è approvare il Bilancio e il disegno di legge di Stabilità regionale entro il 31 marzo. Di rimando, il governo regionale, rappresentato dall’assessore al Territorio e Ambiente, Toto Cordaro, si è impegnato a trasmettere i documenti, che la giunta dovrebbe approvare lunedì prossimo, entro mercoledì 21 marzo.

Il giorno successivo, il presidente dell’Assemblea regionale Gianfranco Miccichè, assegnerà alle commissioni di merito Bilancio e Finanziaria. Il 26 marzo una conferenza dei capigruppo dovrebbe verificare se ci sono le condizioni per approvare i documenti finanziari entro la fine del mese, quando scade l’esercizio provvisorio.

Una corsa contro il tempo quella dell’Ars perché Bilancio e Finanziaria arriveranno a Sala d’Ercole con ritardo rispetto alla tabella di marcia. “Ma non è imputabile al parlamento – sostiene Miccichè – e non si può addebitare neppure al governo che ha dovuto attendere oltre misura i dati necessari per varare il Bilancio consolidato”.

Il calendario dei lavori parlamentari prevede, dunque, che martedì 20 marzo la commissione Bilancio approvi il Rendiconto e il Bilancio consolidato. Giovedì 22, il documento di Programmazione di economia e finanza regionale (Defr) dovrebbe avere il via libera in commissione Bilancio, dopo la relazione della Sezione di controllo della Corte dei conti, presieduta da Maurizio Graffeo, per arrivare in Aula il 27 marzo.

“In questo stesso giorno – si legge in un comunicato dell’Ufficio stampa della presidenza dell’Ars – dovrebbero essere già state depositate le dimissioni di Vittorio Sgarbi dalla carica di assessore regionale ai Beni culturali, essendo stato eletto alla Camera che si insedierà il 23 marzo”.

Se non ci saranno intoppi, entro il 31 marzo l’Assemblea regionale potrebbe varare sia il Bilancio che il disegno di legge di Stabilità. Tutto dipenderà dallo stato dei lavori che avrà compiuto la commissione Bilancio, presieduta da Riccardo Savona, che invita il governo “A presentare una Finanziaria più snella possibile con qualche riforma per lo sviluppo della Sicilia”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Sembra facile?

"A volte sentire parlare la massa ti mette nelle condizioni di dover contare fino ad un milione per non esplodere in violente risposte davanti a palesi affermazioni ipocrite o davanti alle omissioni". Dal blog Epruno, di Renzo Botindari
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.