18 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 13.54

I commenti della politica

“L’Ars vara il Ddl semplificazione”, Musumeci: “Meno burocrazia nella pubblica amministrazione”

15 Maggio 2019

“La stagione delle riforme si apre con l’approvazione di una legge governativa che punta a snellire le procedure burocratiche nella Pubblica amministrazione. E’ un omaggio ai cittadini stanchi ed esasperati di attendere i lacci e i cavilli di certa burocrazia. Mi fa piacere che tutto il Parlamento abbia, con responsabilità, condiviso questo obiettivo prioritario. Andiamo avanti!”.

Sono state queste le parole del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, dopo che l’Ars ha approvato il Ddl sulla semplificazione amministrativa. “Lo snellimento delle procedure amministrative in Sicilia, atteso da numerosi anni, finalmente è realtà sottolinea Alessandro Aricò, capogruppo all’Ars di DiventeràBellissima –. Il via libera dato dall’Ars al disegno di legge governativo sulla semplificazione burocratica, infatti, è un importante risultato raggiunto dal governo Musumeci. Dal leale confronto parlamentare, testimoniato anche dall’approvazione all’unanimità dei votanti, prende cosi’ il via la stagione delle riforme in Sicilia. Gli imprenditori potranno ora contare su procedure e tempi certi nel loro rapporto con la pubblica amministrazione, finora spesso ostacolato da una burocrazia lenta e farraginosa che invece di attrarre investimenti li scoraggia”.

“I responsabili di ritardi nei procedimenti – aggiunge – saranno individuati con precisione e sanzionati dal punto di vista disciplinare in caso di inerzia, così come è assicurata la massima trasparenza di tutte le fasi dell’iter burocratico. Inoltre, la legge appena approvata dall’Ars compie scelte innovative rispetto alla disciplina nazionale, con l’obiettivo di rendere maggiormente significativa ed incidente la portata degli istituti di semplificazione sulla realta’ socio-economica siciliana. Fondamentale pure l’ulteriore semplificazione degli istituti della segnalazione certificata di inizio attivita’ (SCIA) e del silenzio-assenso, ed e’ pure importante aver ribadito l’uso della telematica da parte delle amministrazioni e la presenza dello sportello unico. Il prossimo obiettivo sarà l’approvazione dell’ufficio speciale ‘Invest Sicilia”.

“La semplificazione amministrativa – commenta Vincenzo Figuccia, deputato dell’Udc all’Assemblea regionale siciliana – diventa realtà anche in Sicilia. Con la legge appena approvata dal parlamento regionale si introducono principi che danno certezza al cittadino ed alle imprese sulla durata del procedimento amministrativo sia esso autorizzativo che sanzionatorio. Abbiamo fatto un buon lavoro e sono orgoglioso di essere stato relatore della nuova legge. Da ora in poi verranno regolati meglio anche gli accessi amministrativi con tempi e procedure rapidi. La Sicilia si dota cosi’ di un testo unico che snellisce la burocrazia e recepisce le norme statali. Un grande passo in avanti per garantire efficienza e sviluppo alla regione”.

 

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I lupi si travestono da nonne innocue

Il termine pedofilia (dal greco pais, fanciullo, e philìa, amore) dovrebbe significare una predisposizione naturale dell'adulto verso il fanciullo. Attenzioni che, in apparenza, sembrano dettate da amore e dedizione, possono, in realtà, mascherare un'inquietante e distruttiva perversione.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.