19 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 08.01

il 3 aprile

L’Asael compie 50 anni di attività: il congresso all’Ars

19 Marzo 2019

I problemi dell’amministrazione locale e i nuovi modelli organizzativi dei servizi pubblici locali. Questi gli argomenti che verranno trattati rispettivamente da Ugo De Siervo, presidente emerito della Corte costituzionale, e da Guido Corso, docente emerito di diritto amministrativo dell’Università Roma Tre, nel corso del convegno ‘Cinquant’anni di attività dell’Asael al servizio delle autonomie locali siciliane e dei loro amministratori – Attualità dell’idea ispiratrice e la necessità di una sua piena attuazione‘.

L’iniziativa è stata organizzata per celebrare i cinquant’anni dell’associazione che riunisce gli amministratori locali dell’Isola e che è stata fondata da Piersanti Mattarela, il presidente della Regione Siciliana ucciso dalla mafia il 6 gennaio del 1980. L’appuntamento è per il 3 aprile, alle 10, nella Sala Piersanti Mattarella di Palazzo dei Normanni, sede dell’Assemblea regionale siciliana, per una giornata di studi sul sistema delle autonomie locali in Sicilia.

I lavori del convegno, preceduto alle 9.30 dall’inaugurazione della mostra fotografica ‘Il percorso dell’attività dell’Asael‘, saranno introdotti e moderati da Matteo Cocchiara, presidente dell’Asael, mentre a seguire sono previsti i saluti del presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè, del presidente della Regione, Nello Musumeci, e del sindaco di Palermo, Leoluca Orlando.

Dopo questa fase arriveranno le relazioni di Corso e De Siervo, al termine delle quali si aprirà la fase del dibattito con gli interventi del presidente della sezione di controllo della Corte dei conti, Maurizio Graffeo, del presidente della commissione paritetica Stato-Regione, Enrico La Loggia, del vicepresidente della Regione Siciliana, Gaetano Armao, e dell’assessore regionale alle Autonomie locali, Bernadette Grasso.

In scaletta anche i contributi da parte dell’ex presidente dell’Asael, Salvatore Migliore, di Andrea Piraino, già ordinario di diritto costituzionale all’Università di Palermo, e di Giovanni Fiandaca, già ordinario di diritto penale all’ateneo palermitano.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Palermo dai Capelli Rossi

Non sono qui oggi a parlarvi della prostituzione, non voglio mettere al centro dell’attenzione storie di novelle “bocca di rose” poiché il discorso sarebbe troppo complesso... Parlo di Palermo e dei suoi look diversi...
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.