Latitante da due mesi per spaccio, arrestato in treno a Messina :ilSicilia.it
Messina

si era rifugiato in Germania

Latitante da due mesi per spaccio, arrestato in treno a Messina

di
8 Giugno 2022

La polizia ferroviaria ha arrestato a Messina un catanese di 28 anni, destinatario di un’ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del tribunale etneo. L’uomo è stato rintracciato a bordo di un treno proveniente da Roma e diretto a Siracusa. A suo carico vi era un mandato di arresto europeo, emesso all’inizio di aprile scorso, per associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti.

Nel corso dell’attività di polizia, gli operatori hanno accertato che l’uomo in un primo momento, si era rifugiato in Germania per sfuggire all’arresto scaturito da un’operazione antidroga effettuata nel Catanese in cui era coinvolto; aveva poi deciso di far ritorno nella sua città di origine, utilizzando il treno, dopo essere sfuggito a un altro blitz della polizia tedesca.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.